Cosa succede se il calcio si ferma: caos calendari, chi vince lo Scudetto?

0
3

La Serie A sta vivendo ultime ore davvero frenetiche con la possibile sospensione anche del campionato italiano: cosa succederebbe per lo Scudetto?

Si continuerà o si fermerà la Serie A fino al prossimo 3 aprile? La decisione definitiva arriverà nella giornata di domani, ma l’edizione odierna de “La Repubblica” ha cercato di approfondire tutti i temi con possibilità scenari possibili. Il primo sarebbe quello di una sospensione del campionato italiano con la Figc protagonista, che dovrà chiedere alla Uefa di valutare lo slittamento a data da destinarsi dell’Europeo. In questo modo il campionato italiano sarà sospeso fino al 3 aprile, quando scadrà il il decreto firmato dal Premier Conte. Poi tutte le sfide saranno recuperate rapidamente anche nel mese di giugno.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, testimonianza del medico: “Dobbiamo scegliere chi curare”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Caos calendari, le altre due possibilità

In seconda battuta ci potrebbe essere la possibilità di poter recuperare le sfide di campionato ogni due giorni, ma questa pratica non piace ai club. In questo modo la Coppa Italia potrebbe essere spostata al termine del campionato con la finale il primo giugno. In caso di difficoltà si potrebbe anche giocarla anche nel mese di agosto con le due semifinale e la finale prima dell’inizio del prossimo torneo.

Infine, potrebbe anche esserci la sospensione definitiva del campionato in caso di giocatore risultato positivo. Lo statuto della Federcalcio non prevede questa ipotesi: l’ultima volta che è accaduto risale al 1915, quando fu sospeso il 23 maggio per l’ingresso dell’Italia nella Prima Guerra mondiale e non è stato mai più portato a termine. Da una parte i presidenti vorrebbero la classifica ‘congelata” senza l’assegnazione dello scudetto con la comunicazione soltanto dei piazzamenti senza titoli per la partecipazione alle coppe europee.