Zingaretti ha il Coronavirus: qualche giorno prima minimizzava – VIDEO

0
4

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti è risultato positivo al Coronavirus: qualche giorno prima minimizzava e invitava a tornare alla normalità.

In queste ore drammatiche per il nostro Paese, il segretario del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, in un video ha annunciato di aver contratto il Coronavirus. Nulla di allarmante, ha spiegato, sottolineando che resterà in isolamento domiciliare.

Leggi anche –> Nicola Zingaretti positivo al Coronavirus, l’annuncio del segretario del PD

Verso l’isolamento, il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, e il sindaco di Firenze, Dario Nardella, che con Zingaretti avrebbero avuto degli incontri nei giorni scorsi.

Leggi anche –> Allerta Coronavirus: “Garantire la terapia intensiva a chi ha più speranze”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

(screenshot video)

La foto di Zingaretti che invita a non avere paura del Coronavirus

(Facebook)

Intanto, la situazione in Italia è tutt’altro che semplice: sono stati superati i 5mila contagi, oltre mille solo nella giornata di oggi. Una situazione complessa, che a fine febbraio lo stesso Zingaretti sottovalutava: “Parola d’ordine: normalità! Un aperitivo a Milano, ho raccolto l’appello lanciato dal sindaco Sala e dal Pd Milano”, scriveva su Facebook, postando una foto che lo vedeva brindare in un locale con alcuni giovani.

Nicola Zingaretti sottolineava: “Non perdiamo le nostre abitudini, non possiamo fermare Milano e l’Italia. La nostra economia è più forte della paura: usciamo a bere un aperitivo, un caffè o per mangiare una pizza”. Un messaggio che dunque invitava al coraggio e alla reazione, nei primi giorni di emergenza. “Riaccendere l’economia del Paese e ricreare fiducia. Ci rimetteremo in moto”, scriveva poi il giorno dopo, sottolineando: “Spetta a tutte e a tutti ora collaborare, lontani dalle polemiche e vicini alle persone”. Come però sappiamo, la situazione nei giorni successivi ha preso una piega diversa, costringendo il premier Conte a un decreto restrittivo che ha “chiuso” mezza Italia, dalle scuole ai teatri.

Nicola Zingaretti