Simone Sampò, chi è l’imprenditore che investe sulle chiocciole

0
4

Chi è Simone Sampò, direttore dell’Istituto Internazionale di Elicicoltura: l’uomo che investe sulle chiocciole, i suoi progetti.

(screenshot video)

L’utilizzo delle chiocciole in una sorta di pet therapy in formato bonsai: questa una delle idee più importanti messe in campo dal direttore dell’Istituto Internazionale di Elicicoltura e presidente dell’Associazione Nazionale Elicicoltori, Simone Sampò.

Leggi anche –> Milano: invasione di rane sul Naviglio

Da sempre, il suo impegno è per il contributo della chiocciola all’economia italiana e ha per questo messo a punto il “Disciplinare metodo Cherasco”.

Leggi anche –> Pet Therapy | bimbo vicino alla morte | si risveglia grazie al cane

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

I progetti sulle chiocciole di Simone Sampò

Il successo delle sue iniziative è sotto gli occhi di tutti: degli 870 allevamenti elicicoli in Italia, ben 550 seguono il “Disciplinare metodo Cherasco”. Il volume d’affari di queste aziende supera i 200 milioni di euro. L’iniziativa “Matti per le chiocciole”, nata all’interno dell’istituto “Monsignor Signori” di Fossano, ha superato i confini geografici della provincia di Cuneo.

Risultati che si evidenziano anche all’estero: anche altri 14 Paesi al mondo usano il metodo Cherasco. Ci sono Libano, Spagna, Grecia, Marocco, Tunisia, Malta, Giordania, Georgia, Ungheria, Bulgaria, Francia, Croazia, Serbia, Australia. L’unica nota negativa è che il metodo soddisfa solo il 7% della richiesta di chiocciole, l’80% viene importato da Paesi che producono animali di cui non conosciamo l’alimentazione.