Scuole chiuse fino ad aprile per Coronavirus: modifiche alla maturità

0
3

La chiusura delle scuole fino al 15 marzo è appena stata approvata, ma già si parla di un prolungamento della misura fino ad aprile.

Il nuovo decreto del governo per contrastare l’emergenza coronavirus è stato approvato mercoledì ed ha portato alla decisione di chiudere le scuole. La misura restrittiva per gli istituti scolastici è prevista solo fino al 15 marzo, ma già ora si parla di un prolungamento sino ad aprile. A spingere verso questa direzione è la notizia, giunta questa mattina, della positività al Covid-19 di una maestra di Arezzo. La donna di 51 anni si troverebbe in condizioni di salute stabili e si trova in quarantena. Come misura precauzionale 112 alunni dell’istituto sono stati messi in isolamento domiciliare.

Leggi anche ->Coronavirus Italia | Marino accusa la Germania | “Covid-19 partito da lì”

Già mercoledì, in sede di discussione della misura restrittiva, c’è stato chi spingeva per una sospensione più lunga delle attività scolastiche. Il Governo giovedì mattina ha lasciato una porta aperta alla possibile proroga, da stabilire in seguito all’osservazione dell’evoluzione del virus. Lo stesso concetto era stato espresso dal governatore lombardo Attilio Fontana che, a precisa domanda, aveva risposto: “deciderà il Consiglio superiore di sanità”.

Leggi anche ->Scuole chiuse oltre il 15 marzo per Coronavirus, si va verso la proroga

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Coronavirus, proroga della chiusura delle scuole fino ad aprile: il Miur studia delle soluzioni per la maturità

La scelta di prorogare la chiusura delle scuole sembra semplice e logica. Ma l’interruzione dell’attività scolastica comporta delle problematiche di non poco conto. Ci si avvicina infatti alla fine dell’anno scolastico con annessi gli esami di maturità. I docenti e gli alunni dovrebbero completare il programma per giungere preparati al momento focale dell’anno, ma più lunga sarà l’interruzione più difficile sarà il completamento degli impegni previsti.

In queste ore si lavora febbrilmente al Miur per studiare una soluzione che permetta agli alunni di completare l’anno scolastico e sostenere gli esami di maturità. Una soluzione per portare avanti i programmi sarebbe quella di permettere le lezioni in casa via web. C’è da considerare però che non in tutte le zone d’Italia c’è una connessione che permette una fruizione eccellente dello streaming. Sempre al Ministero si parlerà della possibilità di posticipare gli esami di maturità.

Sciarretta Massimiliano