Gerry Scotti travolto dalla morte del padre scoppia a piangere in diretta tv

0
4

Durante l’ultima puntata di ‘Chi vuol essere milionario’ Gerry Scotti si è commosso per le parole di un concorrente e si è lasciato andare a qualche lacrima.

Attimi di commozione ieri sera a ‘Chi vuol essere milionario‘. Il conduttore del programma, Gerry Scotti, si è lasciato andare alle lacrime mentre il concorrente parlava del padre. Incapace di trattenere la commozione il presentatore ci ha ironizzato sopra: “Sai quante volte questa finisce su Youtube? Va bè sono felice. Pensa a quelli che finiscono su Youtube per le porcherie. io magari ci finisco piangendo e sono onorato”.

Leggi anche ->Gerry Scotti, l’invito di Amadeus a Sanremo: “Ecco perché non ci sono andato”

Tutto è iniziato quando Gerry ha letto la domanda sul colore della maglia della nazionale azzurra: “Secondo le fonti storiche, la maglia della nostra nazionale di calcio è azzurra perché nasce come omaggio…”. Il concorrente, prima di rispondere, si lascia andare al ricordo del padre, i cui occhi di un azzurro cielo sono stati nascosti dietro un paio di occhiali per tutta la vita. Prima di morire, però, l’uomo si è soffermato ad osservare la bellezza di quelle iridi e proprio quell’immagine è l’ultima che ha del padre.

Leggi anche ->Gerry Scotti, il dramma dell’incidente del figlio Edoardo: scontro violento in moto

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Gerry Scotti in lacrime durante la diretta

Sentirlo parlare in quel modo del padre scomparso gli ha portato alla memoria il suo di genitore, motivo per cui Gerry Scotti ha cominciato a piangere. Dopo uno scambio di fazzoletti decisamente commovente tra i due, il concorrente risponde correttamente alla domanda e il conduttore si lascia andare ad una considerazione. Spiega infatti quanto sia importante manifestare le proprie emozioni, anche e soprattutto se si è degli uomini: “Io trovo che a commozione sia una delle più grandi caratteristiche dell’uomo e della donna. Spesso il maschio la camuffa e sbaglia perché se l’uomo (intendo dire il maschio) fosse più tenero, più disposto a commuoversi sarebbe anche più ragionevole meno violento succederebbero meno cose brutte nei confronti delle donne e sarebbe tuta un’altra vita. Commuovetevi!”.

Gerry Scotti