Coronavirus | Conte “Chiudere scuole una mia responsabilità” VIDEO

0
5

Emergenza Coronavirus Conte parla all’Italia: “Ce la faremo con qualche sforzo da parte di tutti e con unità. La chiusura delle scuole atto prudenziale”.

coronavirus scuole conte
Coronavirus scuole Conte parla agli italiani FOTO viagginews

Il primo ministro Giuseppe Conte ha tenuto un discorso in cui ha fatto il punto sull’emergenza Coronavirus Italia parlando in particolare della chiusura delle scuole. Un provvedimento che farà si che ogni istituto nazionale di ogni ordine e grado rimarrà serrato dal 5 al 15 marzo 2020.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, cosa prevede il nuovo decreto del governo

Sulle misure intraprese dall’Esecutivo a seguito di consultazioni sia tra gli organismi preposti che con esperti dell’ambito medico, Conte ha dichiarato: “È mia intenzione firmare il decreto entro questa sera, mercoledì 4 marzo”. Tra le iniziative prese rientrerà anche la disputa degli eventi sportivi a porte chiuse, in maniera tale da arginare i danni all’industria in relazione ai movimenti più grossi come il calcio. La chiusura delle scuole invece avviene “in via prudenziale”, come confermato anche dal ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, presente a fianco del premier.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, il sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri positivo al test

Coronavirus scuole, Conte parla del decreto: “Vincolante l’opinione dell’Iss”

Il Governo era in attesa del parere vincolante dell’Iss, l’Istituto Superiore della Sanità. Entrambi hanno criticato la fuga di notizie relativa alla chiusura delle scuole. “Eravamo in attesa di un approfondimento sulle scuole da parte del dottor Silvio Brusaferro, direttore dell’Iss. L’uscita della notizia è un qualcosa di improvvido”, ha affermato Conte in relazione alla situazione Coronavirus. “Abbiamo fatto il punto della situazione assieme anche al ministro della Salute, Roberto Speranza, per valutare il quadro epidemiologico attuale e l’andamento dei contagi. Si sono rese necessarie delle valutazioni dei tecnici per un aggiornamento completo”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Italia: il nuovo bilancio, 2700 contagiati e oltre 100 morti

“Italiani, con qualche sforzo e restando uniti ne verremo fuori”

E sull’emergenza Coronavirus Conte aggiunge: “Ci siamo lasciati con una decisione finale avallata poi dal parere del professor Brusaferro. In qualità di firmatario del decreto è mia responsabilità disporre la chiusura delle scuole”. Infine il primo ministro conclude con un messaggio di fiducia. “Quando l’emergenza sarà terminata guarderemo con orgoglio a quanto fatto. Saremo decisi a rialzare la testa, con tutti noi italiani che riusciremo a fare il bene massimo necessario a costo di qualche sacrificio. Ne verremo fuori insieme con unità e con consapevolezza. Chiedo agli italiani uno sforzo in più ma senza stravolgere le nostre vite”.