Home News Baby sitter uccide bambina | la scuote fino a farle uscire le...

Baby sitter uccide bambina | la scuote fino a farle uscire le ossa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:12
CONDIVIDI

Una irresponsabile baby sitter uccide bambina che avrebbe dovuto amorevolmente accudire. Alla piccola, di soli 2 anni, inferte orribili lesioni.

Baby sitter uccide bambina
Baby sitter uccide bambina FOTO viagginews

Baby sitter uccide bambina. È quanto di tremendo successo in una località del Texas, negli Stati Uniti. La giovane Shayla Boniello aveva ricevuto l’incarico di prendersi cura della piccola Patricia Ann Rader, una bimba di nemmeno 2 anni di età. La piccina aveva solamente 20 mesi di vita.

LEGGI ANCHE –> Torino, baby sitter massacra una bimba di 2 anni: arrestata

Rimaste sole, Shayla sembra avere perso alquanto presto il controllo della situazione. Non riuscendo a calmare la povera Patricia Ann, la baby sitter l’ha picchiata, lasciando che un improvviso impeto di rabbia prendesse il sopravvento. In tutto ciò la ragazza ha afferrato con violenza la bambina, che è rimasta infine uccisa. Shayla Boniello l’aveva scossa con estrema forza, una cosa che non andrebbe mai fatta con i bambini, specialmente in così tenera età. Tutto questo ha portato Patricia Ann a perdere i sensi ed a non respirare più.

LEGGI ANCHE –> Bimba di 6 mesi non smette di piangere, la baby sitter la uccide

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Baby sitter uccide bambina, trovati segni di gravi lesioni sul corpicino

Spaventata, la baby sitter ha compreso quanto di grave commesso e ha allertato i soccorsi medici, spiegando che la bimba non aveva più il regolare respiro. Subito tratta in ospedale dopo avere ricevuto le necessarie manovre di soccorso urgente, sul corpicino della piccola il personale sanitario ha rinvenuto tracce evidenti di maltrattamento. Infatti c’erano numerosi segni di percosse, con lividi, graffi ed anche delle ossa fratturate. Un esame autoptico ha confermato che per 4 minuti la baby sitter ha picchiato e maltrattato con violenza inaudita la bambina. Al punto da causare un trauma estremo alle ossa di quest’ultima.

LEGGI ANCHE –> Ragazza suicida per amore | il fidanzato virtuale era la sua amica

Adesso la donna rischia la pena di morte

La donna ha ammesso le proprie responsabilità a seguito di un lungo interrogatorio. In particolare ha confermato di avere agito così dopo avere perso la calma. Ad aggravare la posizione della baby sitter ci sono diversi elementi. Tra questi il ritrovamento di tracce di marijuana sul letto dove si è consumata la tragedia. Ed è una aggravante dal peso specifico notevole anche il fatto che la vittima sia una bambina di età minore di 6 anni. Circostanza questa che può portare senza troppe difficoltà alla richiesta della pena di morte in molti stati americani. Tra cui proprio il Texas. Ed infatti la stampa locale riferisce che adesso la Boniello rischia proprio la pena capitale.

LEGGI ANCHE –> Bimba di 3 anni uccisa a coltellate dalla babysitter: “Ha rotto il lettore dvd”

R. Kelly abusi