Home News Coronavirus, in quarantena ma non ammalati: conto salatissimo da pagare

Coronavirus, in quarantena ma non ammalati: conto salatissimo da pagare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:52
CONDIVIDI

Continuano i casi di Coronavirus in giro per il mondo. Padre e figlia tornati in America da Wuhan, non contagiati, sono finiti lo stesso in quarantena: conto salto

Coronavirus

Il Coronavirus non si arresta. Le cure fanno paura in America per il Covid-19, come svelato da Frank Wucinsk, che ha ricevuto un conto salato per i test a cui si è dovuto sottoporre insieme alla figlia di tre anni, la piccola Annabel. Dopo il ritorno da Wuhan i due hanno vissuto ma non erano malati: il conto è stato molto salato. L’uomo ha svelato al New York Times: “Credevo fosse tutto pagato”. Originario della Pennsylvania, Wucinsk vive in Cina da anni ed ha accettato l’offerta del governo degli Stati Uniti di evacuare da Wuhan con Annabel all’inizio di febbraio quando si è diffuso il virus. Sua moglie, non essendo cittadina americana, è rimasta in Cina sviluppando una polmonite: invece suo suocero è morto dopo l’infezione.

LEGGI ANCHE >>>Coronavirus Italia | “Primi casi subito dopo Natale”


Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Coronavirus, dramma in America: il conto salato

Dopo l’arrivo negli Stati Uniti, sono finiti in quarantena presso la Marine Corps Station Miramar vicino a San Diego e in un ospedale pediatrico nelle vicinanze dopo che la piccola Annabel ha cominciato a tossire. L’uomo ha aggiunto: “Il personale dell’ospedale è stato molto gentile, ci hanno portato un sacco di giocattoli ma eravamo negativi ai test e quando siamo tornati in Pennsylvania abbiamo visto le ricevute. Come posso pagare tutto questo?”. Un conto di quasi 4mila dollari. Franck lavora in Cina e così non è ricoperto da assicurazione negli Stati Uniti, ma non aveva bisogno di cure, ma è stato obbligato dalle autorità ad andare al presidio sanitario.