Giovane pugnalato a morte 15 minuti dopo aver lasciato il figlio neonato

0
2

La vittima, 24 anni, stava andando al lavoro per un turno di notte quando è stato attaccato a Hendon, nel nord-ovest di Londra, e trovato morto all’interno di una VW Polo.

Un giovane papà è stato pugnalato a morte solo 15 minuti dopo aver salutato il suo figlio neonato e la sua compagna, uscendo di casa. L’uomo, 24 anni, stava andando al lavoro per un turno di notte quando è stato accoltellato a Hendon, nella zona nord-ovest di Londra, lo scorso sabato notte.

È stato trovato con ferite da accoltellamento all’interno di una VW Polo argentata poco dopo le 21:00. La sua vettura si era schiantata contro un’altra auto parcheggiata. Gli investigatori ritengono che la vittima, di Edgware (nome e cognome non sono ancora stati resi noti), sia stata attaccata in un parcheggio vicino pochi minuti prima della collisione. È in corso un’indagine per omicidio – almeno il 17° nella capitale inglese quest’anno – e la Polizia ha lanciato una caccia all’uomo: c’è almeno un sospettato.

Leggi anche –> Florida, omicidio: donna chiude il compagno in valigia e se lo dimentica

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

La tragica morte di un giovane papà

L’ispettore capo Andy Partridge, della Polizia metropolitana, ha dichiarato: “La vittima stava arrivando al parcheggio, per recarsi al lavoro per un turno di notte. Aveva lasciato la sua ragazza e il neonato a casa a Edgware solo 15 minuti prima”. Il 24enne è stato subito portato in un ospedale a nord di Londra, ma poco dopo è morto. Non è ancora stato eseguito alcun arresto e la Polizia fa appello ai testimoni.

Gli agenti precisano che la VW Polo in questione si trovava nel parcheggio di Stratford Road, vicino a Bell Lane, pochi minuti prima della collisione in Parson Street. “Crediamo che sia stato attaccato nel parcheggio. È probabile che un certo numero di testimoni possa aver assistito all’attacco. Faccio appello a chiunque abbia visto l’incidente, o che sappia qualcosa di quello che è successo, di contattare gli agenti, tutte le chiamate saranno trattate con la massima riservatezza”. Al più presto si procederà anche a un’autopsia e a un’identificazione ufficiale della vittima.

Leggi anche –> Omicidio Manuela Bailo | condannato il killer | il dettaglio raccapricciante 

EDS