Home Life Style Vanessa Incontrada, il dramma infinito: “Una persecuzione che dura da anni”

Vanessa Incontrada, il dramma infinito: “Una persecuzione che dura da anni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:59
CONDIVIDI

Vanessa Incontrada ha raccontato il suo dramma che l’ha portata a dover sopportare insulti di ogni tipo. Un dramma purtroppo comune a molte persone.

Giovane, brava, bella e solare. Vanessa Incontrada, un volto ormai familiare per il pubblico italiano, sembra tutto fuorché un potenziale bersagli dei “bulli” che infestano i social.

Leggi anche –> Vanessa Incontrada in lacrime, cosa è successo alla conduttrice spagnola

Eppure anche lei – che nella fiction di successo Non dirlo al mio capo 2 è stata Lisa, l’aspirante avvocato innamorata di Enrico Vinci (Lino Guanciale), e si è fatta apprezzare per altre belle serie Rai come Un’altra vita e Il Capitano Maria, oltre che per la conduzione di programmi seguitissimi come Zelig – ha rivelato di aver avuto qualche problema non di poco conto con gli utenti del web che l’hanno presa di mira in maniera molto grave per il suo aspetto fisico.

Leggi anche –> Bianca Guaccero difende Vanessa Incontrada dagli attacchi – VIDEO

La confessione di Vanessa Incontrada

La 39enne spagnola ha svelato alla rivista Grazia i dettagli del periodo più difficile della sua vita: “È stato un momento duro, io ero modella, avevo un corpo bellissimo. Poi sono rimasta incinta con una gravidanza problematica. Appena nato Isal ho ripreso subito a lavorare, allattavo, ero prosperosa, ma non mi aspettavo tanta cattiveria sui social!”.

A farle ancora più male sono stati però i commenti al vetriolo di alcune colleghe: “Le donne possono essere perfide, maliziose e aggressive. E quando non c’è sorellanza su questi temi o non vogliono semplicemente allearsi con te, diventano pericolose e possono farti tanto male!”.

I giornali, poi, ci hanno messo del loro. “Mi avevano fatto una foto e scritto un titolo che non dimenticherò mai – ricorda l’attrice – : ‘Vanessa la balena'”. All’epoca fu per lei una situazione difficile da gestire, ma oggi si è riconciliata con il suo fisico curvy, e confessa di avere un solo rimpianto: “La cosa che mi dispiace di più è che non ho nemmeno una foto di quando mio figlio era dentro di me. Questa è la cosa che mi dispiace di più. Non di quello che mi dicevano. Mi avevano talmente attaccato che mi dicevo: Ma c’è qualcosa che non va in me?”.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News

Il suo auspicio è che altre donne non cadano in preda alla depressione o a inutili complessi. “I maschi sono più semplici” dice, pensando in particolare a Carlo Conti, che tempo fa sui social le ha espresso (assieme ad altri) vicinanza e affetto: “Vanessa sei una delle donne più belle, intelligenti, brave, che ama il proprio lavoro. Continua sempre così! E non ti curar di loro….. sei bellissima!”.

Come una madre Vanessa incontrada