Parigi a costo zero: come organizzare una vacanza quasi gratis

Come organizzare una vacanza praticamente a costo zero a Parigi: le attrazioni low cost, quelle gratis e i trucchi per risparmiare sui mezzi e sui biglietti di ingresso.

Torre Eiffel
Parigi (Foto di Pete Linforth via Pixabay)

Nonostante sia un periodo particolare per viaggiare c’è chi ha deciso di combattere la paura e, prendendo ovviamente tutte le precauzioni del caso, non rinunciare al proprio viaggio. In questo momento il settore del turismo è particolarmente in crisi e per questo motivo si potrebbe anche decidere di partire sfruttando, magari delle offerte low cost, ma non solo. Se avete deciso di andare a Parigi, ci sono tantissime attrazioni gratuite nella capitale francese a vostra completa disposizione. Vediamo allora quali sono tutte le attrazioni gratuite da poter sfruttare nella straordinaria Ville Lumière.

I musei gratis da vistare a Parigi

Partiamo ad esempio dai musei. A Parigi in determinati giorni dell’anno generalmente si può entrare gratis: come in Italia tutte le prime domeniche del mese potrete visitare il Louvre gratis, il 14 luglio gli under 26 possono entrare gratuitamente dopo le ore 18 e tutti i giorni bambini o comunque i ragazzi con meno di 18 anni possono entrare senza pagare il biglietto. Stesso discorso sempre per i minori al museo D’Orsay, mentre il Centre Pompidou è aperto gratuitamente ogni prima domenica del mese ed è gratuito per gli under 18.

Parchi e cimiteri: attrazioni gratis e straordinarie

Altre interessanti attrazioni da visitare a Parigi, gratuitamente ovviamente sono i parchi della città. Parigi nfatti ne offre moltissimi e soprattutto in primavera si potrebbe decidere di scoprirli tutti perché sono totalmente gratuiti. Altra location a costo zero da visitarenella capitale francese, anche se  potrebbe sembrare un po’ lugubre, sono i cimiteri. A Parigi sono di una bellezza unica con moltissime opere d’arte e statue di rara bellezza. Soprattutto poi potrete visitare anche i sepolcri di Oscar Wilde, Jim Morrison, Proust, Balzac… e si può entrare gratuitamente.

Come risparmiare in una vacanza a Parigi

parigi clima
Parigi a primavera (iStock)

Altro modo per risparmiare per una vacanza in primavera a Parigi è utilizzare i pass, ad esempio il visitpass di Paris, è una tessera che vi permette di muovervi su tutta la rete dei mezzi di trasporti pubblici senza spendere troppo scegliendo un abbonamento di 1 2 o 3 o 5 giorni. Stesso discorso per il Museo Pass di Parigi. Queste tessere che permettono di saltare la coda e di visitare dei musei con questa unica Card che a seconda del prezzo contiene all’interno diversi tipi di musei da poter visitare.

Riccardo Sciarretta