Home News Ermal Meta, un talento che affonda le radici in un’infanzia difficile

Ermal Meta, un talento che affonda le radici in un’infanzia difficile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:25
CONDIVIDI

Ermal Meta è uno dei cantautori più apprezzati in Italia, i suoi testi profondi e toccanti sono frutto di un talento e una sensibilità fuori dal comune.

Tra gli ospiti che si esibiranno questa sera ad ‘Amici‘, c’è anche il vincitore del Festival di Sanremo 2018 Ermal Meta. Il cantante viene apprezzato sia per le sue straordinarie capacità canore che per la qualità della scrittura dei testi. Il pezzo che ha vinto la più importante kermesse canora italiana è una denuncia agli atti di terrorismo che negli ultimi anni hanno minato la serenità dei popoli europei, ma anche un grido di liberazione da un’infanzia difficile.

Leggi anche ->Bugo, duetto con Ermal Meta: “Insieme avreste vinto!” – VIDEO

All’indomani della vittoria, Ermal non ha nascosto che nel cantare “Non mi avete fatto niente“, il suo pensiero è andato al padre: “Quando ho cantato per la prima volta il ritornello mi è venuta in mente la mia infanzia. Volevo cantare: ‘Bastardo, non mi hai fatto niente'”. In passato l’artista non ha mai nascosto il rapporto difficile con il genitore, con il quale adesso non ha più alcun rapporto.

Leggi anche ->Ermal Meta in lacrime: ecco chi gli ha spezzato il cuore

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ermal Meta: la musica come strumento per superare il dolore

Nonostante l’infanzia difficile, Ermal Meta non si è lasciato abbattere ed anzi ha trovato nella musica e nella scrittura dei testi una valvola di sfogo per superare il dolore ed esorcizzarlo. Probabilmente proprio l’aver esperito in prima persona una situazione emozionale difficile gli ha permesso di sviluppare una sensibilità che si riflette sia nella scelta delle parole che nel modo di interpretare le canzoni.