Home News Coronavirus, vaccino da Israele: “Pronto in tre settimane”

Coronavirus, vaccino da Israele: “Pronto in tre settimane”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:42
CONDIVIDI

Da Israele arriva la notizia di un vaccino per il coronavirus: secondo le informazioni giunte potrebbe essere pronto in sole 3 settimane.

Pochi giorni fa in Massachussetts hanno creato il primo vaccino per il coronavirus. La cura è ancora in una fase sperimentale e dev’essere testato su dei pazienti sani entro le prossime settimane. Al momento, dunque, non si hanno certezze sulla sua efficacia né sulle tempistiche entro cui può essere distribuito su larga scala. Nelle scorse ore, però, la speranza di trovare una cura è giunta da Israele.

Leggi anche ->Coronavirus, azienda farmaceutica produce il primo vaccino sperimentale

Il ministri israeliano della scienza e della cultura, Afir Akunis, ha infatti annunciato che il Migal (Galilee Research institute) avrebbe creato il vaccino per il Covid-19. Secondo quanto si legge sul ‘Jerusalem Post’, il ministro ha dichiarato: “Sono fiducioso che ci saranno ulteriori rapidi progressi che ci permetteranno di fornire una risposta necessaria alla grave minaccia globale rappresentata dal coronavirus”.

Leggi anche ->Coronavirus, la speranza del vaccino australiano: “Superati i primi test”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Coronavirus, il vaccino ad Israele può essere pronto in tre settimane

Il team ha dimostrato già la validità della vaccinazione orale attraverso l’endocitosi attiva. In sostanza si tratta di un procedimento in cui le sostanze vengono introdotte in una cellulla rivestita da una membrana che va ingerita. Un modello sperimentale a cui il team israeliano sta lavorando da tempo e che, vista l’esigenze del momento, stanno applicando al coronavirus per trovare una cura il prima possibile.

Il ceo del Migal, come riporta ‘AdnKronos‘, ha spiegato che il vaccino potrebbe essere pronto in sole 3 settimane: “Siamo nel mezzo di questo processo e speriamo che tra qualche settimana avremo il vaccino nelle nostre mani. Sì, tra qualche settimana, se tutto funzionasse, avremmo un vaccino per prevenire il coronavirus”. A quel punto ci vorrebbe una sperimentazione sull’essere umano e un’autorizzazione per la diffusione che potrebbe arrivare solo dopo l’approvazione della sicurezza.

Coronavirus Italia