Home News Emergenza Coronavirus a Lodi: “51 ricoveri gravi, 17 in terapia intensiva”

Emergenza Coronavirus a Lodi: “51 ricoveri gravi, 17 in terapia intensiva”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:38
CONDIVIDI

Emergenza Coronavirus a Lodi: “51 ricoveri gravi, 17 in terapia intensiva”. Ha parlato della delicatissima situazione il Presidente della Regione Lombardia Fontana. 

Coronavirus Italia
Situazione Coronavirus Italia polemiche sul ricovero del paziente 1 FOTO viagginews

“Purtroppo questa notte è scoppiata un’altra emergenza a Lodi», ha spiegato stamattina all’Aria che tira su La7 il Presidente Fontana. «A Lodi improvvisamente nel pomeriggio di ieri c’è stata un affollamento di ricoveri: 51 ricoveri gravi di cui 17 in terapia intensiva”.

Leggi anche –> Caterina Balivo, il messaggio per il Coronavirus a Milano commuove tutti

Il problema ovviamente è che l’Ospedale di Lodi “non ha un numero sufficiente di camere di terapia intensiva per cui sono stati trasferiti in altre terapie intensive della Regione”.

Leggi anche –> EasyJet cancella alcuni voli per il nord-Italia: calo delle prenotazioni per la paura del coronavirus

Coronavirus, isolato il ceppo italiano all’Ospedale Sacco

I ricercatori dell’Ospedale Sacco di Milano hanno finalmente isolato il ceppo italiano del coronavirus: ad annunciarlo è il professor Massimo Galli, direttore dell’Istituto di Scienze biomediche, illustrando i risultati del lavoro di ricerca che procede senza sosta da domenica. La squadra, coordinata dalla professoressa Claudia Balotta, è composta dalle ricercatrici Alessia Loi, Annalisa Bergna e Arianna Gabrieli, unitamente al collega polacco Maciej Tarkowski e al professor Gianguglielmo Zehender.

“Abbiamo isolato il virus di 4 pazienti di Codogno”, spiega il professor Galli sottolineando che “siamo riusciti a isolare virus autoctoni, molto simili tra loro ma con le differenze legate allo sviluppo in ogni singolo paziente”. L’importante scoperta consentirà ai ricercatori di “seguire le sequenze molecolari e tracciare ogni singolo virus per capire cos’è successo, come ha fatto a circolare e in quanto tempo”. Lo step successivo prevede lo sviluppo di anticorpi e, quindi, di vaccini e di cure da parte dei laboratori farmaceutici.

Leggi anche –> Coronavirus, “2 nuove vittime”: oltre 500 i contagi in Italia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI