Home News Automobilista in lacrime dopo aver investito una bambina: “L’ho uccisa”

Automobilista in lacrime dopo aver investito una bambina: “L’ho uccisa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:04
CONDIVIDI

Un automobilista scoppia in lacrime dopo aver investito una bimba, conscio di averla uccisa. Oggi è stato condannato a 3 anni per omicidio stradale.

Diverse vite sono cambiate drasticamente una mattina del novembre 2018 a Trafford, quando i destini e le strade di Jon-Paul Caruana, padre 25enne, e Emily Esme Connor, bimba di 8 anni, si sono tragicamente incrociati. Era un sabato, la bimba era in compagnia della nonna e si stava dirigendo verso il centro di Trafford per andare a vedere le luci di Natale. Jon, invece, era in auto con la moglie, il figlio di 4 mesi ed un amico, diretto verso l’ufficio.

Leggi anche ->Bimba investita dall’ambulanza: la piccola vittima è morta in ospedale

Quel giorno, Jon andava di fretta e stava procedendo a 86 chilometri orari in una zona in cui il limite era 50. Quando si è accorto che Emily e la nonna stavano attraversando la strada, il ragazzo ha cercato di frenare e quando ha capito che questo non sarebbe bastato ha provato anche a sterzare per evitarla. Purtroppo l’auto ha colpito la bimba ha sbattuto contro un muretto ed l’ha investita nuovamente.

Leggi anche ->Mamma 19enne investita e costretta ad un cesareo d’urgenza: la bimba è grave

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Automobilista investe e uccide una bimba: condannato a 3 anni di carcere

Pochi istanti dopo l’incidente Jon è sceso dall’auto con le mani ai capelli ed ha urlato: “Ho ucciso una bambina“. Dopo il primo momento di shock ha chiamato i soccorsi ed è rimasto lì nella speranza che i paramedici potessero fare il miracolo. Malauguratamente non è stato così, nonostante gli sforzi gli operatori sanitari hanno dovuto dichiararne il decesso. Alla polizia l’automobilista ha dichiarato: “Non c’era alcuna possibilità di evitarla, ho fatto il mio meglio”.

Sono passati quasi due anni da quel drammatico giorno, e nelle scorse ore il giudice che si occupa del processo ha pronunciato la sentenza condannandolo a 3 anni di carcere per omicidio stradale. Nel pronunciare la sentenza il magistrato ha detto all’imputato: “Questo è il classico esempio di un caso terribile causato dal guidare ad in maniera irresponsabile ad alta velocità in una zona pedonale”.