Home News Michele Monina, chi è: età, carriera, vita privata dello scrittore e artista

Michele Monina, chi è: età, carriera, vita privata dello scrittore e artista

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:13
CONDIVIDI

Scrittore, giornalista, direttore artistico e autore televisivo: Michele Monina è tutto questo. Ecco cosa c’è da sapere su di lui. 

Michele Monina è uno scrittore, ma anche un giornalista, autore televisivo e direttore artistico: insomma, un uomo e un professionista poliedrico e impegnato a tutto tondo, animato fin da piccolo da una smisurata passione per il mondo delle parole. Ed è anche uno che conosce perfettamente la potenzialità dei social, a partire da Instagram. Conosciamolo più da vicino, in attesa di vederlo stasera ospite a Cr4 La Repubblica delle donne.

Leggi anche –> Stasera in tv – Cr4 La Repubblica delle donne: ospiti di oggi 26 febbraio 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Michele Monina

Michele Monina è nato ad Ancona il 2 giugno 1969, ma vive e lavora a Milano. Ha pubblicato opere di vario tipo, spaziando dalla letteratura italiana allo sport, passando per la musica e la cultura popolare. Ha lavorato per i principali editori italiani e scritto per la televisione, la radio e il teatro, collaborando come critico musicale e reporter per le principali riviste di settore italiane.

Tra i tanti programmi ideati e scritti da Michele Monina ricordiamo Stasera niente MTV, di cui è stato anche capo progetto, condotto da Ambra Angiolini. Ha poi co-prodotto il doppio album Prima che sia troppo tardi, edito dall’etichetta Setticlavio, e ideato e realizzato, con una cinquantina di cantautrici italiane, il progetto Anatomia femminile, uscito come album/libro nel 2011. Sua anche la pièce teatrale Chi è Wolfgang?, portata in scena da Musicamorfosi. Ma l’elenco è lunghissimo.

Ciò detto, Michele Monina è conosciuto al pubblico soprattutto per aver scritto le biografie di Valentino Rossi, Vasco Rossi, Laura Pausini, Lucio Dalla, Caparezza e Fabri Fibra. Nel 1998 ha pubblicato la sua prima opera letteraria, Furibonde giornate senza atti d’amore, seguita nel 1999 da Questa volta il fuoco per DeriveApprodi.

Nel 2003 Monina dà alle stampe God less America – Da New York a San Francisco sulle orme del Boss, con un DVD di Cristina Donà, nel 2007 GeneRAPzione. Viaggio nell’hip hop, da Celentano a Fabri Fibra, nel 2008 Saghe Mentali, cofirmarto con Caparezza, e C’è tutto un mondo intorno – Guida poco ragionata e molto autoreferenziale alla musica leggera italiana, e Ultimo stadio. In viaggio tra i tifosi d’Italia. Nel 2010 è uscito Tangenziali, scritto con Gianni Biondillo, cui si è ispirato il regista Gianfranco Rosi per il suo documentario Sacro GRA, vincitore del Leone d’Oro alla 70ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Monina è anche traduttore di testi e opere pubblicate in Italia degli autori Chuck Palahniuk, Nick Cave, Lou Reed, Howard Souness, Nick Hornby, Don De Brendt, Richard Paul Russo e Eminem. Ha scritto per Avvenire, Corriere Adriatico e Il Messaggero, per il quale ha tenuto la rubrica Cantami o Diva. E nel 2009, quando l’editore spagnolo Editorial Periferica ha pubblicato la traduzione del romanzo Questa volta il fuoco, Esta vez el fuego, è diventato editorialista per la politica italiana del quotidiano El País. Last but not least, collaborato al sito www.cheforte.it dove tiene il blog “Sei forte papà. Il blog di Michele Monina”, e curato rubriche per l’ormai scomparso sito www.popon.it. Per il resto, Monina è appassionato di calcio inglese e un grandissimo tifoso del Millwall. Scusate se è poco…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Vado a fare la spesa. #milano #spesa #psicosi #coronavirus #visieteportativiatutto #negan #spandoamore #attitudine #iltassodelmiele

Un post condiviso da Michele Monina (@michele_monina) in data:

EDS