Home News “Un cavallo per la strega”, celebre libro ispira omicidio plurimo

“Un cavallo per la strega”, celebre libro ispira omicidio plurimo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:07
CONDIVIDI

“Un cavallo per la strega”, il celebre libro di Agatha Christie, ha ispirato un uomo a commettere ‘l’omicidio perfetto‘ o quasi, in Florida nel 1988.

George Trepal, questo il nome del folle che è quasi riuscito a farla franca con il ‘crimine perfetto‘, dopo aver corretto il drink dei suoi vicini con il taglio, un veleno inodore, insapore e incolore usato nel giallo della Christie. L’impiegato della mensa Trepal, che organizzava weekend gialli, ha ucciso la cameriera di 41 anni Peggy Carr e ha avvelenato quattro membri della sua famiglia. A parlare della tragedia è stato recentemente il figlio di Peggy, Duane Dubberly.

Leggi anche -> Omicidio Sacchi: ancora ombre su Anastasiya: “Dove ha preso i soldi?”

Duane ha passato mesi in ospedale dopo essere stato avvelenato e definisce Trepal un ‘genio psicopatico‘ che ha ucciso per il divertimento. “Quest’uomo ha distrutto così tante vite. Ha ucciso mia madre in un modo orribile. Era così malata e l’ho dovuta trascinare tra le mie braccia in ospedale“. Dubberly continua aggiungendo che “Trepal ha avvelanato il resto della mia famiglia e mi ha condannato in ospedale per dieci lunghi mesi. Pensavo che sarei morto e ho passato l’inferno“.

Leggi anche -> Perde la gemella e la madre a causa di un incidente d’auto: “Non guidate ubriachi”

Peggy inizialmente ha sofferto di dolori alle ossa, seguiti da nausee e difficoltà a respirare. Dopo ha iniziato a svenire e ha passato i finali mesi della sua vita in agonia con una malattia misteriosa che ha distrutto il suo corpo. La sua famiglia ha scoperto la verità solo dopo due anni, quando Trepal si è introdotto in casa loro, con l’omicidio già in mente. L’uomo infatti aveva con sé delle bottiglie di Coca-cola contenenti il veleno per uccidere l’intera famiglia, nell’ottobre del 1988 in Florida. I detectives ancora oggi non sanno dire perché Trepal ha deciso di uccidere i suoi vicini e, ancora oggi mentre è nel braccio della morte, l’uomo si dichiara innocente.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!