Fabrizio Pulvirenti: chi è il medico che è guarito dal virus Ebola

L’incredibile storia di Fabrizio Pulvirenti: chi è il medico che è guarito dal virus Ebola e che ha scelto di tornare in Sierra Leone.

(screenshot video)

Medico di Emergency volontario in Sierra Leone, Fabrizio Pulvirenti diventa suo malgrado ‘famoso’ a novembre 2014, quando l’ong di cui fa parte annuncia che questi ha contratto il virus Ebola.

Leggi anche –> Coronavirus, il manager tornato dalla Cina: “Non ho niente”

In quel momento, si trovava nel centro di assistenza di Lakka, in Sierra Leone. Non viene fatto immediatamente il suo nome, lo chiamano “paziente zero” e dal Paese africano viene portato allo Spallanzani di Roma.

Leggi anche –> “Napoletani Coronavirus”: il vergognoso coro dei tifosi del Brescia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi è Fabrizio Pulvirenti, il medico guarito da Ebola

Medico gastroenterologo specializzato in malattie infettive che lavorava prima come ufficiale medico nella Marina militare, poi in alcune cliniche della Puglia e infine all’ospedale Umberto I di Enna, le immagini di Fabrizio Pulvirenti che rientra in Italia trasferito dentro una bolla di plastica completamente isolata fanno il giro del mondo. Il medico resta 39 giorni nel reparto di alto isolamento dello Spallanzani sottoposto a terapie di supporto, sieri e 4 diversi farmaci sperimentali.

Improvvisamente, Fabrizio Pulvirenti passa dalla parte del malato e non mancano momenti difficili, come quando lo portano in rianimazione e si teme per la sua vita. Le cure costano un milione di euro, ma alla fine il medico ce la fa: il 2 gennaio 2015, viene annunciato che è completamente guarito. Si tratta peraltro di uno dei pochi pazienti al mondo sopravvissuti al pericoloso virus Ebola. A quel punto, il medico fa una scelta che è propria del suo mestiere: decide di tornare in Sierra Leone, per continuare la sua battaglia contro Ebola. Per la seconda volta nei panni del medico che deve prendersi cura del paziente.