Home News Truffa bitcoin | faceva la bella vita nel lusso | arrestato FOTO

Truffa bitcoin | faceva la bella vita nel lusso | arrestato FOTO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:24
CONDIVIDI

Un giovane autore di truffa bitcoin in almeno 7 episodi aveva guadagnato soldi con cui se la spassava. Le autorità lo hanno scovato in questo modo.

Truffa bitcoin
Auto e preziosi sequestrati ad autore truffa bitcoin FOTO viagginews

Un uomo responsabile di una ingente truffa dei bitcoin è finalmente finito in manette. Ed in circostanze davvero assurde. A suo carico le forze dell’ordine hanno accertato numerose operazioni finanziarie illecite. Tutte queste erano relative a false vendite di bitcoin, la criptovaluta da più parti accettata al pari di pagamenti con valuta reale.

LEGGI ANCHE –> Antonella Clerici mette in guardia i fan: “Non faccio investimenti in bitcoin” – VIDEO

A lui la polizia è arrivata a seguito di un raggiro del quale lo stesso truffatore era rimasto vittima. Il malfattore infatti aveva denunciato alle forze dell’ordine un tentativo di rip deal ai suoi danni. Stava vendendo dei bitcoin a quattro persone, le quali avevano pagato con delle banconote false. Intenzionato a riprendersi il maltolto, l’autore della truffa dei bitcoin si era presentato alle autorità come un trader finanziario. Ed aveva spiegato loro che il suo lavoro consisteva proprio nel vendere bitcoin in cambio di soldi veri.

LEGGI ANCHE –> Jovanotti Tapiro d’Oro, Striscia la Notizia lo ‘premia’ per la truffa bitcoin FOTO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Truffa bitcoin, il malintenzionato vittima a sua volta di un raggiro

Questo ha fatto si che la polizia acciuffasse gli individui che lo avevano raggirato. Ma al contempo lui stesso, dall’estate del 2018, era finito in una inchiesta parallela per illeciti finanziari. Lui è un giovane di 24 anni originario di Catania, arrestato dalla Polizia di Stato a Milano. Alla fine è stato proprio il siciliano a consentire agli agenti di individuarlo e trarlo in stato di fermo. Utilizzava i social network per promuovere la sua vendita di bitcoin ad ottimi prezzi. Una volta individuati i clienti da ripulire, fissava con loro degli incontri dal vivo. Nel corso del primo faccia a faccia avveniva sistematicamente una transazione dimostrativa allo scopo di carpire la fiducia degli estranei. Quindi il 24enne si faceva dare la cifra concordata e mostrava una schermata con un fittizio versamento di moneta cibernetica alle vittime di turno.

LEGGI ANCHE –> Vasco Rossi ‘testimonial’ ma è tutto falso: “Guadagni facili coi Bitcoin”

Un secondo caso di truffa ai suoi danni: lui viveva nel lusso

Il controverso incontro tra i quattro truffatori ed il a sua volta truffatore risultò essere alquanto concitato. Ci fu una colluttazione seguita da uno sparo e dalla perdita in strada di svariate banconote da 500 euro. Tutte false. Avvenne in centro a Milano. Del gruppo facevano parte un 33enne serbo, un 35enne cubano ed una donna non identificata. I primi due vennero arrestati. Il catanese raccontò alla polizia di essersi accorto che qualcosa non andava. Perciò aveva deciso di interrompere la vendita. Da lì sorse la colluttazione. Poi c’è stato anche un secondo episodio, stavolta con due serbi di un campo rom come clienti. Un milione e 250mila euro (sempre falsi) era la cifra messa sul piatto dai clienti, dopo un iniziale primo incontro che aveva visto il versamento da parte dei due di 50mila euro. Soldi che poi i due rom gli avevano anche sottratto. Il siciliano invece ha colpito da giugno 2018 a marzo 2019, guadagnando centinaia di migliaia di euro. Grazie ai suoi guadagni illeciti viveva da nababbo, tra alberghi lussuosi ed supercar.

LEGGI ANCHE –> “Paolo Bonolis lascia la televisione”, ma è la solita fake dei Bitcoin