Home News Maria Capobianchi, chi è il direttore del laboratorio di Virologia dell’Istituto Spallanzani

Maria Capobianchi, chi è il direttore del laboratorio di Virologia dell’Istituto Spallanzani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:53
CONDIVIDI

Conosciamo meglio la storia di Maria Rosaria Capobianchi, direttore del Laboratorio di Virologia dello Spallanzani: ecco tutte le curiosità

Maria Rosaria Capobianchi

Maria R. Capobianchi è laureata in Scienze Biologiche (1976) e specializzata in Microbiologia e Virologia (1988). Dal 1977 al 1999 è stata ricercatrice universitaria presso l’Università “La Sapienza di Roma”; dal 2000 è Direttore del Laboratorio di Virologia dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “L. Spallanzani” , e dal 2015 è anche Direttore del Dipartimento di Epidemiologia, Ricerca Preclinica e Diagnostica Avanzata dell’Istituto. Da più di vent’anni ha esperienza in Virologia, con attenzione ai meccanismi di difesa antivirale innata e adattativa, alla patogenesi, alla caratterizzazione molecolare, alle infezioni emergenti, al disegno e validazione di metodi diagnostici virologici innovativi. Inoltre, è membro del “WHO collaborating center for the for clinical care, diagnosis, response and training on Highly Infectious Diseases”, istituito presso l’INMI nel 2009.

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus Italia | dimessi 20 turisti dallo Spallanzani | Crisi in Cina

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Maria Capobianchi, le curiosità

La stessa dottoressa Capobianchi in una recente intervista ai microfoni de La Repubblica ha svelato: “Quando nella prima settimana di gennaio è arrivata la notizia che si stava diffondendo in Cina una infezione respiratoria non identificata e poi è scoppiata l’epidemia, le autorità cinesi hanno annunciato di aver scoperto che la causa era un nuovo virus”. Poi ha aggiunto: “Di questo virus avevano già ottenuto l’isolamento e la sequenza dell’intero genoma, in tempi rapidissimi, rendendola pubblica a tutta la comunità scientifica. Allora noi ci siamo mossi subito. Ci siamo riuniti intorno a un tavolo e abbiamo pensato: ci vuole una diagnostica molecolare. Ci siamo messi a lavorare e lo abbiamo fatto”. “Solo chi ci sta dentro lo sa…”.

Maria Rosaria Capobianchi