Home News Coronavirus, muore il regista Chang Kai con tutta la sua famiglia

Coronavirus, muore il regista Chang Kai con tutta la sua famiglia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:35
CONDIVIDI

Il coronavirus ha ucciso il noto regista cinese Chang Kai e tutta la sua famiglia: erano in quarantena in casa loro. 

“Addio a quelli che amo e a quelli che mi hanno amato”: questo il messaggio lasciato dal 55enne Chang Kai agli amici e, soprattutto, al figlio che vive a Londra, poco prima di morire assieme a quasi tutta la sua famiglia. Il noto regista cinese e i suoi parenti si sono trasmessi il coronavirus tra loro, mentre stavano chiusi in casa in isolamento, e la polmonite li ha portati via uno dopo l’altro (complice l’assenza di letti disponibili in ospedale): prima è toccata all’anziano padre di Chang Kai, poi alla madre, quindi al regista, celebre per il suo lavoro agli Hubei Film Studios, infine la sorella. Ora anche la moglie è malata e versa in condizioni critiche.

Leggi anche –> Coronavirus, gli aggiornamenti a oggi: cosa succederà in Italia?

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La tragedia di una famiglia colpita dal coronavirus

La decisione iniziale delle autorità cinesi di isolare i malati nelle proprie abitazioni ha moltiplicato il contagio causando più di un decesso nello stesso nucleo, invece di contrastare l’emergenza. Una vicenda drammatica che racconta come gli ospedali di Wuhan, presi d’assalto da migliaia di persone con sintomi più o meno gravi, siano impreparati ad affrontare l’epidemia. Quando suo padre ha mostrato i primi sintomi, a metà gennaio, Chang Kai ha disperatamente cercato di farlo ricoverare in uno degli ospedali della città, senza però riuscirci.

Il giorno della morte del genitore del regista, il 28 gennaio, la madre era già malata. E quando se ne è andata quet’ultima, il 2 febbraio, erano già malati anche lui e sua sorella. Quel giorno le autorità di Wuhan avevano finalmente deciso di cambiare la strategia di contrasto al virus, dividendo le persone in casi confermati, sospetti e sotto osservazione, e isolando ogni categoria di conseguenza. Purtroppo, però, per Chang Kai il cambio di rotta è arrivato troppo tardi. Venerdì scorso il regista si è spento, seguito qualche ora dopo dalla sorella maggiore, mentre ora è sua moglie a lottare tra la vita e la morte.

Leggi anche –> Coronavirus | oltre 2mila i morti ma c’è una buona notizia 

Leggi anche –> Coronavirus, la Russia sospende gli ingressi ai cittadini cinesi 

EDS