Ragazza morta | crisi di asma la stronca al lavoro

Una ragazza morta per asma a seguito di un violento attacco mentre si trovava sul posto di lavoro. Verrà ricordata in una partita di calcio della sua squadra.

ragazza morta
Lauren la ragazza morta a soli 19 anni FOTO viagginews

Una madre affranta ha dato il proprio consenso affinché venga spenta la macchina di supporto vitale che teneva in vita la sua giovane figlia. La ragazza morta era la povera Lauren Reid, 19 anni. Soffriva di asma cronica, cosa che più volte l’ha esposta a degli attacchi di cuore.

LEGGI ANCHE –> Simona Viceconte | suicida come la sorella un anno dopo

Purtroppo dopo l’ultima crisi avuta non è più riuscita a riprendersi. Aveva soltanto 19 anni. Il ricovero al quale è stata sottoposta non ha potuto far si che il suo quadro clinico migliorasse. E la mamma Elaine Cunningham ha dovuto prendere una scelta terribile, trovandosi in una situazione nella quale nessun genitore vorrebbe mai essere. Lauren era una cuoca, amava molto il calcio ed in particolare tifava per i Rangers Glasgow. Lo scorso 7 febbraio ha accusato un altro malore, che però l’ha portata alla morte quattro giorni dopo. La ragazza morta viveva a Dennistoun con i suoi genitori. Durante una pausa sul lavoro ha subito una crisi di asma che l’ha portata a perdere i sensi.

LEGGI ANCHE –> Ragazza morta incidente | Chiara travolta in auto da fuoristrada

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Ragazza morta di asma, il ricordo in sua memoria durante la partita di calcio

Sabato 15 febbraio, in occasione della partita di Scottish Premier League che contrapporrà proprio i Rangers al Livingston, ci sarà un tributo a Lauren con un applauso che avrà luogo al minuto 19. Come i suoi anni. La madre della giovane ha lasciato un toccante messaggio su Facebook. “Questo è il post più difficile di sempre. Due giorni fa ho fatto spegnere il supporto vitale delle mia bellissima figlia. Lauren è morta facendo il suo lavoro, un lavoro che le piaceva tanto. E noi abbiamo avuto un sostegno enorme ed inaspettato da tutti voi. Adesso mia figlia vola con gli angeli. Era la persona più bella che ci fosse. Vi ringraziamo di cuore, uno ad uno, per i messaggi che ci state lasciando”, ha scritto il 13 febbraio la donna. Anche i colleghi di lavoro hanno voluto ricordare la povera ragazza morta, che era lì da quando aveva 16 anni. E tanti altri amici stanno lasciando dei messaggi in sua memoria sui social network.