Coronavirus Italia | dimessi 20 turisti dallo Spallanzani | Crisi in Cina

Mentre è escalation di morti in Cina, con 242 decessi in sole 24 ore, la situazione Coronavirus Italia appare sotto controllo. Dimessi 20 turisti cinesi.

Coronavirus Italia
SituazioneCoronavirus Italia dimessi 20 turisti cinesi dallo Spallanzani FOTO viagginews

L’emergenza Coronavirus Italia resta fortemente circoscritta, nonostante le istituzioni sia governative che sanitarie continuano a porre la massima attenzione in merito. L’ospedale ‘Spallanzani’ di Roma, specializzato nella cura di malattie infettive, rende noto di avere dimesso venti turisti tutti di nazionalità cinese nella mattinata di giovedì 13 febbraio.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus | dati aggiornati | più di mille i morti accertati

Tutti loro facevano parte del gruppo di visitatori che comprendeva anche la coppia cinese ricoverata ormai da diversi giorni sempre allo ‘Spallanzani’. Coppia che era risultata positiva al Coronavirus. Tutti loro hanno osservato il periodo obbligatorio di quarantena di 14 giorni, al termine del quale non sono emerse complicazioni o sintomi della patologia che sta mietendo vittime quasi esclusivamente in Cina. Tra questi 20 turisti erano compresi anche cinque minorenni, ora tutti loro possono fare ritorno in patria. Il gruppo ha ricevuto la visita del dottor Zhang, operativo all’ambasciata cinese in Italia.

LEGGI ANCHE –> Influenza 2020 | picco in arrivo | i consigli da seguire

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Coronavirus Italia, situazione sotto controllo mentre in Cina è crisi

Il professionista ha ringraziato lo staff medico dello ‘Spallanzani’ e le autorità governative del nostro Paese, dal momento che tutto si è svolto nel pieno rispetto dei soggetti coinvolti. E se la situazione Coronavirus Italia resta sotto controllo, altrettanto non si può dire per quanto sta accadendo proprio in Cina. Il numero dei decessi è aumentato all’improvviso, con 242 contagiati morti nelle ultime 24 ore. Questo porta il computo totale delle vittime a 1350. Tutti i pazienti scomparsi si trovavano nella regione centrale dell’Hubei, la provincia più colpita dalla pandemia. Proprio 1310 decessi dei suddetti 1350 sono spirati in quell’area. I contagi invece, contando anche i circa 30 Paesi toccati in qualche modo dalla malattia, sono all’incirca 60mila in tutto il mondo.

LEGGI ANCHE –> Neonata guarisce | è la più giovane al mondo