Chi è Elly Schlein | vicepresidente Emilia Romagna | “Sto con una donna”

Eletta vicepresidente della Regione Emilia Romagna su diretta scelta di Stefano Bonaccini, Elly Schlein vanta già un lungo e proficuo curriculum in politica.

Elly Schlein
La biografia di Elly Schlein vicepresidente Emilia Romagna FOTO viagginews

Nel corso del suo intervento a ‘L’Assedio’ Elly Schlein, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna, ha fatto coming out. Ospite della trasmissione di Daria Bignardi su Nove, lei stessa ha ammesso candidamente di essere fidanzata con un’altra donna. “Sto con una ragazza e sono felice. Non parlo mai della mia vita privata, ma farò una eccezione. Ho amato molti uomini e molte donne in passato, vivendo diverse relazioni. Ed ora sto con una ragazza e sono felice, almeno fino a quando mi sopporta. Io e lei passeggiamo fianco a fianco, non ci nascondiamo. E questo è importante”. Lei ha ottenuto il record di preferenze con la lista ‘Emilia Coraggiosa’ alle Elezioni Regionali dello scorso 26 gennaio. E ha ottenuto la nomina a vicepresidente della Regione.

LEGGI ANCHE –> L’assedio di Daria Bignardi oggi 12 febbraio: tutti gli ospiti

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Elly Schlein, la biografia

E chi è Emily Schlein? Lei è nata a Lugano, in Svizzera, il 4 maggio 1985. È figlia dei docenti universitari Melvin Schlein – di nazionalità statunitense – e Paola Viviani, nonché nipote di Agostino Viviani (“fervente antifascista, n.d.r.”), noto e stimato avvocato di Siena. Il suo nome per esteso è Elena Ethel Schlein. La 34enne ha un fratello ed una sorella maggiori. Lei da piccola si è appassionata alla musica e studia il pianoforte, anche se all’età di 15 anni svela che comprò di nascosto una chitarra elettrica. Per quanto riguarda gli studi compiuti, dopo la maturità ottenuta al Licelo Cantonale di Lugano, Elly Schlein va a vivere a Bologna per seguire Giurisprudenza alla locale università. A marzo 2011 consegue la laurea con una tesi di Diritto costituzionale. Nello stesso anno fonda l’associazione studentesca universitaria ‘Progrè’, particolarmente attiva su tematiche delicate quali le politiche sui migranti ed i diritti dei carcerati.

Nel 2008 e 2012 andò negli Stati Uniti per sostenere Obama

Dà anche alle stampe una rivista autonoma ed organizza il festival con cadenza annuale ‘ProMiGrè’, fatto di convegni ed incontri con anche illustre personalità della politica e degli ambienti accademici. In precedenza era andata a Chicago per fare da volontaria nella campagna elettorale di Barack Obama alle Presidenziali degli Stati Uniti, sia del 2008 che del 2012. Confluisce nel Partito Democratico sotto l’ala che sostiene Pippo Civati ed approda alla Direzione nazionale con quella corrente. A febbraio 2014 Emily Schlein si candida come europarlamentare nella circoscrizione nord-orientale sempre con il PD. Ottiene 53.681 voti e la nomina a maggio dello stesso anno. Riveste anche la carica di vicepresidente della delegazione alla commissione parlamentare di stabilizzazione e di associazione UE-Albania (D-AL) e membro della Commissione per lo sviluppo (DEVE).

Nel 2015 lascia il PD, ora è vicepresidente dell’Emilia Romagna

Ma dopo un anno esatto la Schelin annuncia di avere lasciato il Partito Democratico, in aperto dissenso con l’allora segretario Matteo Renzi. Segue Pippo Civati in ‘Possibile’, che pure lascia per divergenze con la segreteria. La ragazza infine si candida a consigliere regionale dell’Emilia-Romagna alle Regionali 2020, facendo il pienone di voti soprattutto a Bologna. Fa parte della lista ‘Emilia-Romagna Coraggiosa Ecologista e Progressista’ sostenuta da Articolo Uno, Sinistra Italiana, èViva ed altre realtà politico-associative locali. Risulta anche la candidata in grado di ottenere il numero più alto di preferenze. Ed il riconfermato presidente della Regione, Stefano Bonaccini, la nomina Vicepresidente della Regione Emilia-Romagna con delega al Welfare e al Patto per il Clima. Lei è molto attiva in particolare su Twitter, dove ha quasi 50mila followers.