Violenza sui minorenni | sorelle minorenni date a pedofilo dalla famiglia

Una orribile vicenda di violenza sui minorenni viene alla luce a La Spezia. Vittime due ragazzine, concesse in cambio di vantaggi ad un orco.

Violenza sui minorenni
Una orribile violenza sui minorenni avveniva con la connivenza della famiglia FOTO viagginews

Violenza sui minorenni di entità gravissima quelli che un avvocato di 70 anni ha compiuto per diversi mesi. Il professionista era fidanzato con una 22enne, la quale, con la complicità della madre, gli ha dato in pasto le sorelle minori, di rispettivamente 13 e 17 anni.

LEGGI ANCHE –> Autista dello scuolabus lascia una lettera inquietante nello zaino di un bimbo

La vicenda ha letteralmente dell’incredibile, eppure è andata avanti per molto tempo in un paese non specificato della provincia di La Spezia. Per fortuna i carabinieri sono intervenuti, arrestando l’uomo ed anche le due donne, affidando le due minori ai servizi sociali. L’avvocato risulta risiedere in provincia di Massa-Carrara. Nei suoi confronti vige una denuncia di violenza aggravata ai danni di minore e di prostituzione minorile. Per la madre e la sorella maggiore delle adolescenti invece le accuse sono di favoreggiamento e di sfruttamento di prostituzione minorile.

LEGGI ANCHE –> Abusi su minori | vittime da tempo i figli dei suoi vicini di casa

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Violenza sui minorenni, orribile caso scoperto a La Spezia

Il 70enne conviveva anche con la 22enne, oltre ad essere di fatto il suo fidanzato. Gli incontri con le sorelle di lei avvenivano dietro regali e pagamenti di grosse cifre alla propria compagna. La madre delle ragazze avrebbe invece avuto la promessa di ottenere una abitazione per tutta la famiglia in cambio della sua connivenza. Secondo il quadro probatorio ora in possesso del Tribunale di Genova, l’artefice di tutto sarebbe proprio la più grande delle sorelle. La madre, residente in un campo nomadi, accondiscendeva a tutto, visti i vantaggi materiali ottenuti, insensibile dell’inferno vissuto dalle altre due sue figlie. Ora tutte le persone maggiorenni colpevoli di violenza sui minorenni si trovano in carcere. Le indagini erano partite nello scorso mese di ottobre, dopo un incendio che aveva distrutto le tre auto di un uomo che abitualmente ospitava le due sorelle vittime di questi abusi.