Pericolo di vita | rischia di morire per un taglio con la carta

Un taglietto autoinfertasi con la carta mette in enorme pericolo di vita una donna. Quello che sembrava una sciocchezza diventa qualcosa di terribile.

pericolo di vita
Va in pericolo di vita per colpa di un banale taglio con la carta FOTO viagginews

Una donna va in pericolo di vita rischia di morire ed in uno dei modi più banali ed assurdi che si possano immaginare. Per la 49enne Heather Hartbottle quel semplice taglietto autoinfertosi in maniera del tutto accidentale con un foglio di carta ha significato attraversare le porte dell’inferno.

LEGGI ANCHE –> Donna trovata morta | Marina Buttazzoni era sparita da un mese

Inferno dal quale per fortuna questa signora residente alle Hawaii ha fatto però ritorno. Ma mai Heather avrebbe potuto pensare che tutto questo potesse portarla ad avere una mano gonfia come un’otre, fino al punto da finire in sepsi. All’inizio la donna non aveva dato peso al gonfiore, pensando che fosse un qualcosa di normale. Che magari sarebbe sparito nel breve volgere di pochissimo tempo. Invece la situazione non ha fatto altro che peggiorare. Già qualche ora dopo Heather è andata in ospedale per farsi curare.

LEGGI ANCHE –> Realtà virtuale | così una mamma incontra la figlia morta a 7 anni VIDEO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Pericolo di vita, in sepsi per via di un banale taglio con la carta

I medici che l’hanno presa in cura avevano notato una sepsi in corso, con una proliferazione di batteri nel suo organismo. Dal taglietto sulle mani, questi erano arrivati lungo tutto il braccio. Il rischio di incappare in una infezione mortale stava salendo minuto dopo minuto. Per salvarla, i dottori hanno dovuto procedere con diversi interventi chirurgici nel giro di diversi giorni. A risultare decisiva in positivo, una terapia a base di antibiotici, che ha scongiurato anche la terribile eventualità di amputare la mano infetta. La vicenda è capitata nel corso del 2019, ed ancora oggi la donna che è stata in pericolo di vita deve sottoporsi a dei controlli. Ma ormai le sue condizioni di salute sono buone e la situazione non è più preoccupante già da alcune settimane.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, allarme in Russia: “Due donne fuggite dalla quarantena”