Lady Colin Campbell, chi è: età, carriera, vita privata della scrittrice inglese

Lady Colin Campbell è una famosa scrittrice inglese, ex moglie di Ian Douglas Campbell, Duca di Argyll. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lei. 

Lady Colin Campbell, all’anagrafe George William Ziadie, è una scrittrice britannica di origine giamaicana, molto nota al mondo letterario statunitense e intimamente legata alla famiglia reale inglese. Un personaggio tutto da scoprire, e non a caso Piero Chiambretti l’ha voluta ospita a Cr4 La Repubblica delle donne. Conosciamola più da vicino.

Leggi anche –> Stasera in tv – Cr4 La Repubblica delle donne: ospiti di oggi 12 febbraio

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Lady Colin Campbell

Lady Colin Campbell è nata in Giamaica il 17 agosto del 1949, sotto il segno del Leone, in una famiglia numerosa di origini benestanti. Nel corso della sua vita privata ha avuto dei problemi di salute e di malformazione genitale, ragion per cui, dopo un intervento chirurgico, sentendo prevalere il suo “lato” femminile, in gioventù ha cambiato legalmente il suo nome in Georgia. Fu sua nonna a regalarle 5 mila dollari per sottoporsi a un intervento chirurgico genitale correttivo.

Nel 1974, dopo un innamoramento-lampo, Lady Colin Campbell ha sposato Lord Colin Ivar Campbell, figlio dell’11esimo Duca di Argyll, dal quale però ha divorziato pochi mesi dopo, sulll’onda dello scandalo legato al suo cambio di identità anagrafica. Anni dopo, nel 1993, Lady Campbell ha deciso di adottare due bambini: Misha e Dima, entrambi russi, ormai cresciuti ma sempre molto presenti nei suoi post su Instagram.

In gioventù Lady Colin Campbel si è trasferita a New York per frequentare il Fashion Institute of Technology, dopo di che ha intrapreso la sua carriera da scrittrice, anche a seguito di alcune dolorose vicende personali. Finora ha pubblicato tre libri di successo sulla famiglia reale britannica, tra cui le biografie di Diana, Principessa del Galles e della Regina Elisabetta. Oltre alla scrittura le piace anche la vita mondana, tanto che lei stessa si definisce una “socialite”. E in passato ha lavorato anche come modella.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Even his conviction, which deceived everyone as to the severity of his conduct, is a failure of the American justice system. He was not charged with, nor imprisoned for, paedophilia,or even for ‘congress with minors’ (to use an old-fashioned description that accords the victims more dignity than contemporary terms), but for soliciting the services of minors for prostitution. This was a fig leaf which his money purchased from a corrupt system, deceiving all onlookers as to his true debauchery. Had he been imprisoned for sexual misconduct with minors, this would have exposed the full extent of what he had been up to. It would have allowed people who knew him, people like President Clinton and Prince Andrew, to know what they were really dealing with. The fact that the American authorities chose to conceal the full extent of his crimes against young women by introducing the element of prostitution, is what protected him, while deceiving all onlookers as to the reality of what was truly going on. There is real and justified anger at what has happened. Those who are responsible should be held accountable, not those who were innocent bystanders, or, in my case, those who were simply trying to point out that one degree of terrible should not be confused with another.

Un post condiviso da Lady Colin Campbell (@ladycolincampb) in data:

EDS