Oscar 2020: ecco tutti i vincitori della premiazione cinematografica

Questa notte ha preso vita una delle premiazioni cinematografiche più importanti dell’intera annata, gli Oscar 2020. Scopriamo insieme quali film si sono aggiudicati le iconiche statuette.

Febbraio 2020 è arrivato in un batter d’occhio e con lui uno dei festival cinematografici più importanti di tutto il globo, gli Oscar. Quest’anno la premiazione promette una sfida con pochi precedenti, mettendo sul tavolo dei film nominati diverse pellicole mattatrici di pubblico e critica. Basti pensare a grandi successi di botteghino come Joker, diretto dallo stesso Todd Philips di Una notte da leoni, 1917, diretto da Sam Mendes, e C’era una volta ad Hollywood, opera ultima dell’istrionico Quentin Tarantino. In base alle premiazioni precedenti, prendendo in considerazione festival come il BAFTA e i Golden Globe, stilare una lista dei film favoriti agli Academy Awards – il reale nome degli italianizzati Oscar – non è un lavoro poi così arduo.

Oscar 2020, quali sono i film favoriti?

Il 2019 è stata un’annata ricca di indimenticabili capolavori: basti pensare ad una delle pellicole favorite dalla critica, Parasite, diretta dal regista coreano Bong Joon-Hoo e contraddistinta da un’anima ardentemente politica. Anche Jojo Rabbit, adattamento cinematografico del regista australiano Taka Waititi, pare essere una delle pellicole papabili alla vittoria di un gran numero di statuette dorate.

Ecco i vincitori della premiazione cinematografica

Miglior film

Parasite, di Bong Joon-ho

Miglior attore protagonista

Joaquin Phoenix, Joker

Miglior attrice protagonista

Renée Zellweger, Judy

Miglior attore non protagonista

Brad Pitt, C’era una volta ad Hollywood

Miglior attrice non protagonista

Laura Dern, Storia di un matrimonio

Miglior regia

Bong Joon-ho, Parasite

Miglior fotografia

Roger Deakins, 1917

Miglior montaggio

Le Mans ’66 – La grande sfida, di James Mangold

Miglior film straniero

Parasite, di Bong Joon-ho

Miglior film d’animazione

Toy Story 4, di Josh Cooley

Miglior sceneggiatura originale

Han Jin-won e Bong Joon-ho, Parasite

Miglior sceneggiatura non originale

Taka Waititi, Jojo Rabbit

Miglior corto d’animazione

Hair love, di Matthew A. Cherry e Karen Toliver

Miglior colonna sonora

Hildur Guonadottir, Joker

Miglior canzone originale

(I’m Gonna) Love Me Again – Rocketman

Miglior sonoro

1917, di Sam Mendes

Miglior montaggio sonoro

Le Mans ’66 – La grande sfida, di James Mangold

Miglior cortometraggio

The Neighbor’s Window, di Marshall Curry

Miglior scenografia

C’era una volta ad Hollywood, di Quentin Tarantino