Incidente stradale | la vittima prima di morire | “Mamma non lasciarmi”

Una 20enne muore in un incidente stradale. Ad una soccorritrice che era passata lì per caso e che l’aveva aiutata, la giovane dice una cosa toccante prima di spirare.

Viene fuori il racconto di una ex volontaria dei vigili del fuoco, in merito all’incidente stradale di Albiano Magra, in provincia di Massa e Carrara, accaduto venerdì 7 febbraio. E che ha purtroppo portato alla morte di due giovani, Andrea Rapallini e Giorgia Gallo. I due stavano viaggiando a bordo di una Alfa Mito condotta dal ragazzo, 21 anni.

LEGGI ANCHE –> Incidente al supermercato | auto travolge il banco frutta FOTO

La ex volontaria, Irene Pitzoi, racconta al quotidiano toscano ‘La Nazione’ di essere transitata assieme a suo marito pochi minuti dopo il tragico episodio. I soccorsi non erano ancora giunti e lei ha provato ad aiutare i due ed anche altri tre amici che viaggiavano con loro, tutti intrappolati nelle lamiere della loro vettura. “Erano bloccate”, dice la donna “allora ho provato a raggiungerli da un finestrino posteriore, tra i cocci di vetro. Era un inferno. Il ragazzo alla guida aveva le ginocchia nel petto ed il volante non si vedeva più. Mi era parso ancora vivo e ho provato a rassicurarlo. Non riusciva a muoversi”.

LEGGI ANCHE –> Incidente Jaguar | bolide vola da cavalcavia e schiaccia una Dacia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Incidente stradale, la soccorritrice: “Mi ha preso per sua madre”

Intanto il marito stava soccorrendo la 20enne Giorgia Gallo. “Giaceva sul sedile posteriore, immobile, avvolta dalla cintura di sicurezza. Ho tagliato l’accessorio con un taglierino che avevo con me. Ho esperienza sul da farsi in questi casi, vista la mia lunga militanza nei Vigili del Fuoco. Per 8 minuti le ho praticato un massaggio cardiaco ed anche la respirazione bocca a bocca. Lei aveva il volto sereno, per qualche istante ha ripreso conoscenza e mi ha stretto la mano dicendomi: “Mamma, restami accanto”. Poi si è addormentata per sempre”. I tre amici sono rimasti feriti in condizioni gravissime. Tornavano tutti da una festa di compleanno.