Autista dello scuolabus lascia una lettera inquietante nello zaino di un bimbo

Una mamma preoccupata ha denunciato l’autista dello scuolabus che ha lasciato nello zaino del figlio una nota inquietante.

Essere genitori è un compito complicato. Spesso si vorrebbe stare in compagnia dei propri figli 24 ore su 24, allo scopo di proteggerli dai pericoli che il mondo circostante potrebbe  parargli di fronte. Purtroppo non è possibile stare sempre dietro i propri figli, specie nella fase della crescita. In ogni caso si tende a scegliere la scuola o la palestra che dà maggiori rassicurazioni, nella speranza che in quei luoghi non gli capiti nulla.

Leggi anche ->Ostia Nuova, pedofilo arrestato: era ricercato in tutta Europa

Si pensa che in questi luoghi, i bambini siano protetti dagli adulti che si interfacciano con loro, ma non è sempre così. Lo ha scoperto a proprie spese una madre dell’Oklahoma, quando il figlio le ha consegnato una lettera che gli aveva messo nello zaino l’autista dello scuolabus. Scioccata e preoccupata, la donna ha immediatamente avvertito la scuola per quello che era successo, mandano una copia della lettera che l’uomo aveva dato al figlio.

Leggi anche ->Ragazzino trovato vivo dopo due anni a casa di un pedofilo: era chiuso dentro l’armadio

Autista dello scuolabus insidia un bimbo, la madre lo fa licenziare

Con la scusa dell’amicizia, l’uomo ha cercato di stabilire un contatto con il bimbo fuori dall’orario di lavoro. Nella lettera l’autista dello scuolabus aveva scritto: “Scrivo questa nota a te perché tu sai che quando la scuola è finita non c’è tempo per parlare, solo per un abbraccio veloce. Per un po’, ho aspettato per parlarti dell’idea di passare del tempo insieme. Magari con alcuni tuoi amici? Cosa ne pensi?”.

Dopo che la madre del bimbo ha consegnato la lettera alla scuola, l’istituto ha preso le dovute decisioni. Come spiegato sul ‘Mirror‘, infatti, i dirigenti hanno confermato alla stampa che l’episodio si è verificato e dopo aver visto la lettera, l’uomo è stato licenziato. Questa storia è un monito per tutti i genitori che affidano i figli al servizio navetta delle scuole. Intanto dopo la pubblicazione della lettera online, alcuni genitori hanno commentato l’accaduto facendo i complimenti al bambino per aver mostrato la lettera ed alla madre per aver agito tempestivamente. In uno dei commenti si legge: “Sono orgogliosa del bimbo per aver dato la nota alla madre e di lei per aver riportato l’accaduto. La polizia dovrebbe permettere ad ogni scuola di conoscere quanto successo ed il nome”.