Chi è Paolo Palumbo | il giovane affetto da Sla a Sanremo 2020

Lui è Chi è Paolo Palumbo ed a Sanremo 2020 canterà una canzone contro la Sla, la terribile malattia che colpisce lui e tanti altri in Italia e nel mondo.

Paolo Palumbo Sanremo 2020
Paolo Palumbo a Sanremo 2020 per parlare di Sla FOTO viagginews

A Sanremo 2020 ci sarà anche Paolo Palumbo tra gli ospiti. Lui è un giovane di 22 anni originario di Oristano ed affetto da Sclerosi laterale amiotrofica. La temibile Sla contro la quale prosegue la ricerca. La malattia ha fatto delle vittime illustri, come ad esempio l’ex calciatore Stefano Borgonovo.

LEGGI ANCHE –> Sla sintomi | scienziati fermano la malattia con una iniezione

Canterà il brano ‘Io Sono Paolo’, nella seconda serata del Festival che avrà luogo mercoledì 5 febbraio. Palumbo si esibirà assieme a Kumalibre, alias Cristiano Pintus, con Andrea Cutri a dirigere l’orchestra. È stato lo stesso Paolo Palumbo a scrivere il testo. E canterà nonostante non possa più parlare da tempo. Merito di un riproduttore vocale che funziona con un uno speciale sensore ottico se potrà esibirsi sul palco dell’Ariston. “Voglio cantare la Sla a Sanremo, farla conoscere a tutti. A costo di essere scomodo ma efficace”. Il giovane ringrazia Amadeus: “Lui mi ha invitato ad andare a Sanremo 2020. Vorrei tanto riuscire a costruire un centro polifunzionale per assistere i disabili affetti da Sclerosi in Sardegna, in una località di mare dove poterci rilassare”.

LEGGI ANCHE –> Ezio Bosso malattia: “Non posso più suonare, non ci riesco”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Paolo Palumbo, la Sla non lo ferma: da Obama a Sanremo

Parole rilasciate al sito internet de ‘Il Fatto Quotidiano’. Nel corso della sua giovane vita, Paolo Palumbo ha conosciuto anche l’ex presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Avvenne nel corso del “Seeds & Chips Global Food Innovation Summit”. In tale circostanza Palumbo diede ad Obama il suo libro di ricette “Sapori a colori”. Scritto sempre per portare conforto a chi deve fare i conti con la Sla. Paolo l’anno scorso era stato pure vittima di una truffa. Gli era stato fatto credere di avere avuto accesso ad un trattamento sperimentale contro la Sclerosi da svolgersi in Israele. Invece non era vero niente. Suo padre parla di grande occasione per potere avvicinare la consapevolezza della gente a questo dramma che colpisce in tanti. “Chi è malato di Sla ha una non vita, io però lotterò sempre”, conclude il coraggioso giovane.

LEGGI ANCHE –> Sanremo 2010 Fiorello | “Stasera mi vesto da Maria De Filippi”