Abusi su minori | vittime da tempo i figli dei suoi vicini di casa

Un operaio italiano compie reiterati abusi su minori nel corso di diverso tempo, approfittando dell’amicizia con i vicini. Vittime i figli di quest’ultimi.

abusi su minori
In manette un 43enne per gravi abusi su minori FOTO viagginews

Un uomo ha violentato per diverso tempo i figli dei suoi vicini di casa. Il fatto è avvenuto a Peschiera sul Garda, in provincia di Verona. Gli abusi su minori vedevano un operaio 43enne italiano approfittare del vincolo di amicizia stabilito con la famiglia delle vittime.

LEGGI ANCHE –> Uccise il suocero | l’anziano abusò di sua figlia | condannato

L’orco pensava di poter soddisfare le proprie malsane voglie indisturbato, ma la madre dei bambini violentati ha scoperto tutto e lo ha fatto arrestare. Le manette sono scattate la settimana scorsa, con le accuse di tentata prostituzione minorile aggravata e violenza carnale aggravata ai danni di due adolescenti di rispettivamente 13 e 16 anni. La donna aveva notato degli strani comportamenti nei suoi figli e si è confrontata con loro, apprendendo quale fosse l’orribile verità. I giovani erano vittima da tempo di veri e propri abusi su minori. Ed immediatamente la donna ha informato i carabinieri della cosa.

LEGGI ANCHE –> Ancona: ha abusato della figlia della nipote, condannato dopo anni

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Abusi su minori, l’imputato offriva soldi per soddisfare i suoi piaceri

Subito è partita una indagine che in poco tempo ha acclarato la piena responsabilità dell’imputato. Per l’accusa, quando questi era vicino di casa della famiglia, avrebbe proposto ai due minorenni dei rapporti dietro pagamento. Il tutto sarebbe accaduto sia in casa delle vittime che nell’abitazione dell’operaio. Il quale, come detto, era riuscito a carpire la fiducia di quel nucleo familiare ai massimi livelli concepibili. L’imputato risulta avere una famiglia e non ha alcun precedente. Gli inquirenti, oltre ad arrestarlo, hanno provveduto a porre sotto sequestro dei telefoni cellulari e dei computer. Saranno esaminati allo scopo di trovare eventuale materiale compromettente. Il 43enne nel frattempo si trova sottoposto a misura di custodia cautelare ai domiciliari.

LEGGI ANCHE –> Accusati di abusi sui figli: piena assoluzione dopo 6 anni