Roberto Speranza, chi è: età, carriera, vita privata del ministro della Salute

Roberto Speranza è il ministro della Salute nel secondo governo presieduto da Giuseppe Conte. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lui. 

Esponente di Liberi e Uguali e dal 5 settembre 2019 ministro della Salute nel secondo governo presieduto da Giuseppe Conte, Roberto Speranza è uno dei più giovani esponenti di governo e tra i volti “nuovi” della sua politica italiana, anche se ha alle spalle un’ormai lunghissima militanza a sinistra. Conosciamolo più da vicino.

Leggi anche –> Governo Conte bis, i titoli di studio di tutti i ministri 

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Roberto Speranza

Roberto Speranza è nato a Potenza il 4 gennaio 1979. Ha studiato al Liceo scientifico Galileo Galilei del capoluogo lucano, per poi laurearsi in Scienze politiche alla LUISS di Roma. Nel 2005 è stato eletto nell’esecutivo nazionale della Sinistra giovanile, movimento giovanile dei Democratici di Sinistra, e nel marzo del 2007 ne è diventato il presidente nazionale. Nell’ottobre dello stesso anno è stato eletto nella costituente nazionale del Partito Democratico.

Nel febbraio del 2008 Roberto Speranza è stato nominato da Walter Veltroni nel comitato nazionale dei Giovani Democratici con il compito di dar vita alla nuova organizzazione giovanile del PD. A 25 anni è diventato consigliere comunale con i DS a Potenza, carica ricoperta dal 2004 al 2009, e poi assessore all’Urbanistica di Potenza (dal 2009 al 2010).

Il 9 novembre 2009 è eletto segretario regionale del PD della Basilicata. Dopo aver sostenuto nel 2012 Pier Luigi Bersani alle primarie per la scelta del candidato presidente del Consiglio del centrosinistra, ha assunto il ruolo di coordinatore delle primarie del PD per le successive elezioni politiche del 2013, e candidato capolista alla Camera dei deputati nella circoscrizione elettorale Basilicata. È stato quindi eletto deputato.

Il 19 marzo 2013 Roberto Speranza è stato eletto capogruppo alla Camera dei Deputati per il PD. Il 15 aprile 2015 ha annunciato le dimissioni dall’incarico in dissenso con la decisione del governo Renzi di porre la fiducia sulla nuova legge elettorale, l’Italicum. E il 20 febbraio 2017 ha abbandonato il PD insieme ad altri esponenti della minoranza, tra cui anche l’ex segretario Pier Luigi Bersani, a causa di un acceso dibattito con la maggioranza per la linea attuata dal partito sotto la guida renziana.

Dal 2017 al 2019 è stato coordinatore nazionale di Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista, partito di cui è diventato segretario il 7 aprile 2019. Il 4 settembre 2019 è stato nominato Ministro della Salute dal Presidente del Consiglio incaricato Giuseppe Conte.

Per il resto, Roberto Speranza è sposato dal 2015 con Rosangela Cossidente, sua compagna storica, da cui ha avuto due figli, Michele Simon ed Emma Iris. Tra le sue passioni, oltre alla politica, c’è anche il calcio: è tifosissimo della Roma.

EDS