Fabiola Gianotti, chi è: età, carriera, vita privata della grande fisica italiana

Fabiola Gianotti, direttrice generale del CERN di Ginevra, è una delle menti che danno lustro e prestigio all’Italia nel mondo. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lei. 

La fisica delle particelle è il suo mestiere, ma soprattutto la sua passione. Fabiola Gianotti, direttrice generale del CERN di Ginevra, è una delle menti che danno lustro e prestigio all’Italia nel mondo. Una prestigiosa posizione che è arrivata a ricoprire dopo anni di duro studio, pesanti sacrifici e impegno incondizionato. Conosciamola più da vicino.

Leggi anche –> Fabiola Gianotti riconfermata direttore del Cern: “Mai successo prima” 

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Fabiola Gianotti

Fabiola Gianotti è nata a Roma il 29 ottobre 1960, figlia di un geologo astigiano e di una letterata siciliana. A 7 anni si è trasferita con la famiglia a Milano, dove ha frequentato la scuola media Tommaseo e il liceo classico delle Orsoline. La lettura della biografia di Marie Curie e la spiegazione di Einstein dell’effetto fotoelettrico l’hanno avvicinata alle materie scientifiche e in particolare alla fisica, disciplina nella quale si è laureata con indirizzo fisica sub-nucleare nel 1984 presso l’Università Statale di Milano. Nello stesso anno ha deciso di intraprendere un dottorato di ricerca sulle particelle elementari, ispirata dall’attribuzione del Premio Nobel a Carlo Rubbia.

Fabiola Gianotti è entrata a far parte del CERN nel 1987 lavorando su vari esperimenti, tra cui UA2 al Super Proton Synchrotron (SPS) e ALEPH al LEP, il precursore di LHC. Nel 1990 ha iniziato a lavorare sull’argon liquido, e nel febbraio del 1992 ha partecipato all’esperimento ATLAS, con la collaborazione di oltre 3.000 studiosi provenienti da 38 paesi di tutto il mondo. In qualità di portavoce di ATLAS, il 4 luglio 2012 ha annunciato presso l’auditorium del CERN la prima osservazione di una particella compatibile con il bosone di Higgs.

Il 4 novembre 2014 Fabiola Gianotti è stata selezionata dal consiglio del CERN, alla sua 173° sessione, per la carica di direttore generale. È stata la prima donna ad aver ricevuto tale designazione. Dal 1º gennaio 2016 è ufficialmente il nuovo Direttore Generale del CERN. Membro del comitato consultivo per la Fisica al Fermilab negli Stati Uniti e dell’Accademia dei Lincei per la classe di scienze fisiche, Fabiola Gianotti dal 2013 è professore onorario presso l’Università di Edimburgo. Nel 2013 ha inoltre preso parte al film documentario Particle Fever. E nel 2017 è stata invitata a far parte del Gruppo Bilderberg.

Il 6 novembre 2019 Fabiola Gianotti è stata selezionata dal consiglio del CERN, alla sua 195° sessione, per un secondo mandato come direttore generale: è la prima volta nella storia del CERN che un direttore generale viene selezionato per un secondo mandato. La fisica italiana guiderà il centro di ricerca fino al 2025. Tra i tanti riconoscimenti ricevuto, ricordiamo che la rivista TIME l’ha collocata in quinta posizione nella graduatoria di Persona dell’anno 2012, che ha visto al primo posto il presidente statunitense Barack Obama. Le è stato anche dedicato un asteroide, 214819 Gianotti.

Per il resto, Fabiola Gianotti è diplomata in pianoforte al Conservatorio di Milano, è un’esperta ballerina e non si è mai sposata. Si è inoltre dichiarata credente, affermando che lo studio della natura la porta a pensare a un intelletto ordinatore: “Quello che io vedo nella natura, la sua semplicità, la sua eleganza, mi avvicina all’idea di una mente intelligente ordinatrice”. Secondo lei “la scienza è compatibile con la fede e non ci sono contraddizioni. L’importante è lasciare i due piani separati: essere credenti o non credenti, non è la fisica che ci darà risposta”.

EDS