Home News Padre violenta figlia | “Ha nascosto il feto in giardino”

Padre violenta figlia | “Ha nascosto il feto in giardino”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:22
CONDIVIDI

Una terribile storia in cui padre violenta figlia vede quest’ultima avanzare una terribile richiesta. La vicenda ha davvero dei risvolti raccapriccianti.

Padre violenta figlia
Un mostruoso padre violenta figlia FOTO viagginews

Padre violenta figlia per oltre 4 anni. La vicenda finalmente finisce ed ora lei implora la polizia di scavare nel suo vecchio giardino. Questo nella speranza di trovare il feto del suo bambino mai nato. Shannon Clifton ha abortito quando aveva solo 11 anni dopo essere stata picchiata dal suo mostruoso padre Shane Clifton.

LEGGI ANCHE –> Vicenza, stupro ai danni di una 15enne: responsabile l’amica di 31 anni

In quella circostanza svenne e perse il bambino. Lei ora ha 19 anni e ritiene che l’orco possa aver seppellito quel corpicino dopo che un vicino ha riferito di averlo visto scavare diverse buche nel giardino sul retro della loro casa a Chaddesden, nei pressi della città inglese di Derby. La ragazza violentata ha coraggiosamente parlato degli abusi carnali ricevuti da suo padre, rivelando che veniva stuprata abitualmente anche fino a quattro volte al giorno. Ed ora vuole che suo padre sia processato per aver ucciso quel bambino. La polizia del Derbyshire ha riferito alla BBC di aver parlato con Shannon, confermando di stare portando avanti ulteriori indagini.

LEGGI ANCHE –> Violentata nel sonno | lo stupratore prende il Viagra e la assalta

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Padre violenta figlia, la conferma dal test del DNA

“Ho perso il mio bambino e sono quasi morta a mia volta”, ha affermato Shannon alla BBC. Anche se suo padre non può essere legalmente accusato di omicidio (infanticidio in questo caso) ai sensi della legge inglese poiché il bambino non era ancora nato, l’uomo potrebbe essere potenzialmente accusato di distruzione di cadavere di minori. “Non voleva il bambino. Ai suoi occhi era fortunato a essersene liberato e poteva continuare con la vita che stava vivendo e quello che mi stava facendo”, dice la ragazza. All’età di 13 anni Shannon, che è cresciuto a Chaddesden, è rimasta incinta di un secondo figlio, dando alla luce un maschietto nell’ottobre 2014. Ed il test del DNA ha confermato che era il padre del piccolo era anche suo nonno. Shane Clifton, allora 32enne, si è dichiarato colpevole di avere violentato la sua stessa figlia per quattro anni, da quando lei aveva tra i 10 ed i 14 anni.

LEGGI ANCHE –> Stupro | rapisce ex moglie del fratello e ne abusa per un mese

L’uomo condannato all’ergastolo: questo gli è valso una attenuante

L’ammissione avvenne in tribunale a Derby nel marzo del 2015. Ha ricevuto una condanna all’ergastolo con un periodo minimo di 15 anni prima di potere ottenere qualche permesso. Periodo poi calato a 10 dal momento che l’uomo si è dichiarato colpevole. Per quanto riguarda Shannon, la giovane sta vivendo finalmente in maniera felice ed indipendente. Ma ha paura che un giorno suo padre vorrà fargliela pagare, se dovesse uscire dal carcere. La giovane andò a vivere col papà dopo il divorzio dei suoi avvenuto quando lei aveva 5 anni. Da quel momento abusi e percosse con cadenza quotidiana rappresentarono una triste consuetudine.

LEGGI ANCHE –> Mamma violenta tortura, stupra ed uccide il figlio di un anno

Il mostro mise incinta la sua stessa figlia tre volte

In totale il padre ha messo incinta la sua stessa figlia per tre volte. Infatti anche a 12 anni Shannon ebbe un aborto spontaneo, dopo il primo episodio narrato. Poi, successivamente, è nato un bimbo, dato in adozione affinché potesse avere una vita migliore. Ma la giovane spera di potere incontrare il suo figlio naturale in futuro. “Mio padre mi ha portato via la mia infanzia e anche se non è qui adesso mi rovina ancora la vita”, ha detto lei alla BBC. Attualmente sta studiando Psicologia Forense alla Open University e ha pubblicato un nuovo libro intitolato ‘The Monster I Loved’.