Home News Coronavirus Cina | aereo di Stato per recuperare italiani bloccati

Coronavirus Cina | aereo di Stato per recuperare italiani bloccati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:56
CONDIVIDI

Ci sono diversi cittadini italiani in Cina, il rischio Coronavirus verrà aggirato da parte delle autorità nostrane con un aero inviato a prendere tutti loro.

Coronavirus Cina
Epidemia Coronavirus Cina un aereo pronto a riportare a casa gli italiani coinvolti FOTO viagginews

Le autorità italiane stanno pensando di inviare un apposito aereo in Cina. Colpa del Coronavirus, che ha fatto si che molte città dell’immenso Paese asiatico finissero in quarantena.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, misure straordinarie: “Evitate viaggi a Wuhan” – VIDEO

L’ipotesi è giunta nel corso della puntata di ‘Unomattina’, su Rai 1, marteìd 28 gennaio 2020. “I nostri connazionali da quelle parti sono circa una settantina. Versano tutti in buone condizioni di salute. Stiamo valutando questa ipotesi. Un trasferimento via terra od in altri modi sarebbe troppo lento e difficoltoso”. In diverse località, su tutte la città di Wuhan ritenuta centro d’origine della malattia, non è possibile entrare ed uscire se non dietro rigidissimi controlli. E non senza il permesso governativo.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus: caso sospetto a Pistoia, ricoverata una donna cinese in vacanza

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Coronavirus Cina, l’Oms ammette: “Sottostimato il rischio”

Nel frattempo l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha elevato il rischio mondiale da moderato ad elevato. Infatti i contagi sono sempre di più di giorno in giorno, così come il numero delle vittime, che ora ha superato il centinaio. L’Oms in particolare ha ammesso di avere compiuto degli errori di valutazione, esprimendo al contempo apprezzamento per le misure di precauzione che Pechino ha messo in atto adesso. Da Honk Kong risulteranno presto tagliate le principali arterie sia su binari che via mare con la Cina Continentale. Il provvedimento partirà dal prossimo 30 gennaio. Gli ultimi bollettini parlano di 4515 casi accertati di malattia, rispetto ai 2744 del 27 gennaio.

LEGGI ANCHE –> Allarme Coronavirus: è sicuro mangiare nei ristoranti cinesi in Italia

Aerei in partenza anche dalla Francia

Numeri raddoppiati nel giro di sole 24 ore. E ci sono altri 7mila casi sospetti e 106 decessi al momento. Anche la Francia è pronta ad avallare una iniziativa simile. In tal senso un primo volo dovrebbe partire da Parigi già il 29 gennaio per rientrare subito giovedì 30, con persone sane. Un secondo volo invece caricherà soggetti infetti di nazionalità francese. nel frattempo anche in Germania pare sia spuntato un primo caso di Coronavirus, con un uomo infetto in Bavaria. Fonti locali del Ministero della Salute tedesco parla di immediati provvedimenti intrapresi. Con il soggetto in questione preso in consegna da specialisti ed isolato.