Kobe Bryant, gaffe della Lega: twitta il cordoglio con l’hashtag elettorale

Kobe Bryant, tremenda gaffe per la Lega di Matteo Salvini: ieri ha twittato un messaggio di condoglianze con l’hashtag elettorale.

Tremenda gaffe per la Lega che ieri, dopo che tutta Italia è venuta a sapere della morte di Kobe Bryant, ex cestista di pallacanestro, ha twittato un messaggio di condoglianze. Fin qui tutto bene, se non fosse che a fine messaggio lo staff social del partito ha aggiunto gli hashtag #26gennaiovotoLega e #Borgonzionipresidente. I due hashtag sono stati utilizzati durante tutta la campagna elettorale e ieri, giorno d’elezioni in Emilia Romagna, e ovviamente non avevano nulla a che fare con la tragica morte dello sportivo.

Potrebbe interessarti anche –> Morto Kobe Bryant | incidente in elicottero | aveva 41 anni

Gaffe della Lega, le scuse su Twitter

Su Twitter è immediatamente scoppiata una forte polemica, ed è stato cancellato dopo poco. Su internet, però, circolavano già gli screenshot. Lo staff della Lega ha spiegato che è stato “un problema tecnico”, ma non tutti si fidano di questa spiegazione. Nel post si leggevano le parole di cordoglio di Lucia Borgonzoni, candidata leghista, all’ex cestista: “Sconcerto per la tragica scomparsa di Kobe Bryant, un grande uomo e un grande campione che amava la nostra Regione e l’Italia. Un pensiero commosso e un abbraccio alla sua famiglia”. Poco dopo aver eliminato il tweet, lo staff social della Lega ha provato a giustificare l’accaduto: “A causa di un problema tecnico è stato pubblicato un tweet errato sulla scomparsa di Kobe Bryant. Ci scusiamo per l’inconveniente. Tutti i post di Lucia Borgonzoni in questi giorni venivano automaticamente rilanciati anche sui canali Lega con l’aggiunta, automatica, degli hashtag elettorali. Ciò ha riguardato anche il post di cordoglio per la scomparsa di Kobe Bryant e ce ne scusiamo”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Kobe Bryant morto