Home News Alessandria, maestra uccisa in casa: fermato un uomo, ha confessato

Alessandria, maestra uccisa in casa: fermato un uomo, ha confessato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:05
CONDIVIDI

Svolta nel delitto di Valenza (Alessandria). Gli inquirenti avevano subito escluso lʼipotesi di una rapina: sulla posta di casa della maestra non cʼerano segni di effrazione.

Un uomo è stato fermato dai Carabinieri per l’omicidio di Ambra Pregnolato, la maestra d’asilo 42enne trovata morta venerdì scorso con ferite alla testa nella sua casa di Valenza, in provincia di Alessandria. Secondo quanto reso noto dalla Procura, dopo l’interrogatorio l’uomo ha confessato. Si tratterebbe di una persona conosciuta sia dalla vittima sia dalla famiglia di quest’ultima, e il movente del delitto sarebbe passionale.

Leggi anche –> Rita Bestetti: il caso della donna uccisa in casa a giugno 2010

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il delitto che ha scosso la provincia di Alessandria

Gli inquirenti avevano escluso fin dal primo momento l’ipotesi di una rapina, perché non c’erano segni di effrazioni sulla porta dell’abitazione di Ambra Pregnolato. Era stato suo marito a trovare il cadavere in sala.

“Ieri è venuta a mancare Ambra Pregnolato, una storica attivista del MoVimento 5 Stelle di Valenza, in provincia di Alessandria – si legge in un post che apre il ‘blog delle stelle’ -. Ambra era una maestra d’asilo, una madre, una persona da sempre impegnata a migliorare la vita della sua comunità. Era un’amica con cui abbiamo condiviso tante battaglie per i valori in cui crediamo. “Perdere un’amica – scrive il MoVimento – è sempre doloroso, ma le circostanze della sua scomparsa lasciano sgomenti. Esprimiamo la nostra vicinanza alla famiglia in questo momento terribile, augurandoci che sia fatta presto luce su questa triste vicenda”.

EDS