Home News Finge un tumore alle ovaie, arrestata 28enne per truffa

Finge un tumore alle ovaie, arrestata 28enne per truffa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:00
CONDIVIDI

Studia un vero e proprio piano per truffare le persone con la raccolta fondi per un tumore alle ovaie: arrestata Lucy Victoria Wieland, ecco il motivo

Lucy Victoria Wieland

Ancora una truffa sconvolge il mondo. Lucy Victoria Wieland, 28enne di Townsville, nel Queensland, in Australia è stata arrestata per truffa. La ragazza ha finto di avere un tumore per raccogliere i soldi: ha fatto credere a tutti di essere affetta da un cancro alle ovaie con il lancio di una raccolta di fondi online chiedendo aiuto per le sue cure. Ha truffato tutti rasando anche a zero i capelli: la ragazza era arrivata a guadagnare 55 mila dollari australiani, che non ha speso per le sue cure, ma aveva incassato. Immediatamente la raccolta è stata chiusa: la ragazza è stata accusata anche di frode anche da parte dell’ex fidanzato, Bradley James Congerton, che le avrebbe fatto da assistente 24 ore su 24 credendola malata.

LEGGI ANCHE >>> Truffa alle case di riposo e agli asili: emesse 16 misure cautelari

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Finge un tumore alle ovaie, arrestata 28enne per truffa

Durante la perquisizione nel suo appartamento sono stati trovati anche farmaci per la cura contro il cancro: sembra che siano stati anche usati per curare un’infezione alle vie urinarie. Come riporta Metro è stato un piano curato davvero nel dettaglio, che poi non si è rivelato perfetto. Ora la Wieland dovrà rispondere in tribunale delle accuse.

Lucy Victoria Wieland