Home News Bimba lamenta dolori allo stomaco, medici scoprono che è stata violentata

Bimba lamenta dolori allo stomaco, medici scoprono che è stata violentata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:31
CONDIVIDI

Una bimba di 5 anni è stata portata in pronto soccorso per dei dolori al basso ventre, dagli esami i medici hanno scoperto che è stata vittima di abusi.

Dall’ospedale pediatrico Carlo Poma di Mantova emerge un caso di violenza sessuale scioccante. Lunedì sera una mamma in ansia ha portato in pronto soccorso la figlia di 5 anni. La donna ha spiegato al medico che l’ha visitata che la bimba presentava dei forti dolori al basso ventre da un paio di giorni. Sin dal primo controllo il medico ha sospettato che la piccola potesse essere stata vittima di un abuso sessuale. Presentava infatti delle strane contusioni nella zona inguinale. Dopo aver conferito con i colleghi, si è deciso di chiamare un ginecologo per confermare o smentire quella brutta sensazione.

Leggi anche ->Don Mottola arrestato ad Aversa: ha abusato di una bimba di 10 anni

Purtroppo la visita ginecologica ha confermato che la bimba era stata vittima di violenza sessuale. Una volta appurato l’abuso ai danni della piccola, i medici hanno coinvolto la Squadra Mobile della Polizia, denunciando l’accaduto. Gli agenti hanno raccolto i risultati dei test e il parere dei medici ed hanno chiesto alla Procura di Mantova di poter avviare le indagini sulle basi di quelle risultanze.

Leggi anche ->Abusava di una bimba di 8 anni, arrestato un commerciante

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Bimba di 5 anni abusata, s’indaga per trovare il colpevole

Le indagini per il momento sono in una fase delicata. La piccola non ha denunciato comportamenti violenti da parte di qualcuno, dunque non si sa se l’abuso sia avvenuto in casa o in un altro luogo. Prima di muovere accuse, gli agenti cercheranno di capire dove si sia verificata l’aggressione. Pare infatti che la piccola viva in un contesto familiare regolare in cui negli anni non sono emerse problematiche di alcun tipo. Fondamentali saranno gli interrogatori ai genitori, questi dovranno aiutare gli investigatori a capire dov’è stata la figlia e quali persone possano averla avvicinata negli ultimi giorni. Sicuramente si cercherà di ottenere qualche informazione anche dalla piccola. Questa probabilmente verrà ascoltata in un ambiente protetto con l’ausilio di specialisti.

uomo uccide moglie