Home News Impeachment Trump: al via dibattito e operazioni di voto al Senato

Impeachment Trump: al via dibattito e operazioni di voto al Senato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:24
CONDIVIDI

La procedura di Impeachment per il presidente Usa Donald Trump: al via dibattito e operazioni di voto al Senato, cosa sta accadendo.

(Mark Wilson/Getty Images)

La palla passa al Senato per quanto riguarda l’impeachment per il presidente Donald Trump. Due sono i capi di accusa che vengono mossi: abuso di potere e ostacolo al Congresso.

Leggi anche –> Impeachment per Donald Trump: cos’è e come funziona l’iter

Ieri il via alla discussione, dopo una settimana di stallo su come procederà il Senato, e il dibattito sulle regole si è protratto per quasi 13 ore. Nelle scorse settimane, c’era stato il passaggio alla Camera.

Leggi anche –> Impeachment Trump: sì della commissione della Camera Usa

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La procedura di impeachment per Trump: le ultime notizie

(Drew Angerer/Getty Images)

Dopo quasi 13 ore, il Senato ha approvato una risoluzione che stabilisce le regole per il processo. 11 emendamenti dei democratici sono stati bocciati, alcuni contenevano citazioni di documenti amministrativi di Trump e testimonianze. Il senatore Chris Murphy ha dato il via a una diretta Twitter in cui rivela alcuni aspetti del dietro le quinte: “Sono le 2 del mattino, ma non è mai troppo tardi per la trasparenza”, ha scritto.

Il presidente Donald Trump è stato assolutamente impegnato nel seguire la procedura di impeachment nelle scorse ore, ottenendo aggiornamenti “minuto per minuto”, secondo il rappresentante Mark Meadows – uno degli alleati più vicini del presidente. Il capo degli affari legislativi della Casa Bianca, Eric Ueland, ha confermato l’interesse del presidente per quanto sta accadendo. Intanto, il presidente ha detto che vorrebbe vedere l’ex consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton e altri alti funzionari che testimoniano al suo processo di impeachment al Senato. Ha inoltre lasciato intendere che avrebbe bloccato la loro testimonianza perché è un rischio per la sicurezza nazionale.