Appena dimesso dal centro tumori, muore in uno schianto accanto alla figlia

Appena dimesso dal centro tumori di Aviano, 86enne muore in uno schianto accanto alla figlia. E’ successo questo pomeriggio sulla A28 tra Fontanafredda e Sacile Est.

Un grave incidente è avvenuto oggi pomeriggio sulla A28 tra Fontanafredda e Sacile Est. L’incidente ha coinvolto due macchine e un mezzo pesante, la vittima è un uomo di 86 anni. Nicolino Bardolan è morto a bordo della sua auto, era appena stato dimesso dal reparto oncologico di Aviano e viaggiava accanto alla figlia. La loro auto si è cappottata più volte nel tratto di strada compreso tra le uscite di Fontanafredda e Sacile Est, in direzione di Conegliano. La vittima era un pensionato originario della Carnia ma residente a Casier, ha perso la vita a causa dello schianto. La figlia che viaggiava con lui, è in gravi condizioni. Bardolan era un pensionato originario di Forni Avoltri ma residente a Casier, ed era appena stato dimesso dal centro di riferimento oncologico di Aviano, a pochi chilometri di distanza dal luogo dell’incidente. La figlia era appena andata a prenderlo, e stavano tornando a casa insieme. L’autostrada è stata immediatamente chiusa in direzione di Conegliano per agevolare i soccorsi. Sono state segnalate lunghe code anche sulla Pontebbana.

Potrebbe interessarti anche –> Sanremo, assolto il vigile che timbrava il cartellino in mutande

Dimesso dal centro tumori, muore accanto alla figlia

uomo uccide moglie

L’incidente mortale è stato causato da una carambola che ha scagliato l’auto di padre e figlia contro un camion: la stessa automobile si è poi cappottata più volte, prima di terminare nuovamente la corsa contro il mezzo pesante. Nicolino Bardolan, seduto sul sedile anteriore, è morto poco dopo l’arrivo dell’equipe medica. I vigili del fuoco di Pordenone hanno invece liberato la figlia, che era rimasta incastrata nell’abitacolo: la donna, 53enne, è stata trasportata in elicottero in ospedale a Treviso. Ha riportato numerosi traumi ed è in gravi condizioni, ma i medici assicurano che non si trova in pericolo di vita. La giovane che ha innescato la carambola ne è invece uscita illesa: è stata accompagnata all’ospedale di Pordenone in stato di choc.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!