Home News Australian Open, italiani show: Sinner e Fognini danno spettacolo

Australian Open, italiani show: Sinner e Fognini danno spettacolo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:50
CONDIVIDI

Gli Australian Open hanno regalato grandi emozioni: ieri notte i due italiani Sinner e Fognini hanno dato spettacolo e sono passati al 2° turno.

Il primo turno degli Australian Open ha sorriso a due dei nostri tennisti più forti. Lunedì i match di Jannik Sinner e Fabio Fognini sono stati interrotti dalla pioggia, ma alla ripresa gli azzurri si sono presentati carichi ed hanno battuto i rispettivi avversari in due modi diversi, ma altrettanto spettacolari. Per il giovanissimo Sinner, alla prima partecipazione ad un grande slam, si è trattato di una vittoria veloce e convincente, per l’esperto Fognini di una rimonta da urlo, di quelle che difficilmente si dimenticano.

Leggi anche ->Berrettini vola alle ATP Finals: è il terzo azzurro a riuscirci nella storia

Fognini e Sinner regalano spettacolo agli Australian Open

Continua anche in questo primo turno degli Australian Open il momento magico del tennis italiano. Il 2019 ha visto due nostri portabandiera avvicendarsi nella top ten del tennis mondiale, prima Fognini ha rotto il digiuno italiano durato per 40 anni, poi Berrettini ha bissato l’ingresso nella top 10 e vi è rimasto fino a chiusura anno. Proprio Fognini (12° nell’Atp) ieri ha rischiato una clamorosa eliminazione al primo turno. Il tennista ligure è andato sotto di due set e stava perdendo anche il terzo contro l’americano Reilly Opelka (38° nell’Atp).

I due si erano già scontrati agli US Open e l’americano aveva avuto la meglio sul nostro. La pioggia giunta sui campi australiani è stata quindi rigenerate ed ha rotto quella che sembrava una maledizione. Al ritorno in campo Fognini ha messo tutto il proprio talento ed ha ribaltato il risultato qualificandosi con una strepitosa rimonta. Al prossimo turno dovrà vedersela con Jordan Thompson (66° nel ranking).

Per Sinner (n° 82 del ranking mondiale), invece, è stato tutto facile. Alla prima partita in un grande slam, l’altoatesino stava vincendo 2 set a 0 e si trovava 4 a 4 nel terzo e decisivo contro Purcell (216° nell’Atp). La pioggia ha interrotto l’incontro come nel caso di Fognini, ma in questo non ha cambiato l’esito del match. Al ritorno in campo, infatti, Jannik ha battuto l’avversario in 5′. Al prossimo turno dovrà vedersela con il numero 67 al mondo Marton Fuksovic.

Alla festa si aggiunge Seppi

Dopo la facile qualificazione di Berrettini, i successi diversi ma ugualmente spettacolari di Sinner e Fognini, alla truppa degli azzurri che si qualifica al 2° turno si è aggiunto anche Andreas Seppi. Il 35enne nativo di Bolzano ha liquidato in maniera autorevole il giovane rivale serbo Miomir Kecmanovic (59° nel ranking Atp) con un 6-4, 6-4, 7-6.

Fabio Scapellato