Il principe Harry rompe il silenzio: “Devo lasciare, non ho altre opzioni”

Dopo settimane di discussioni, rumor e voci di corridoio, il principe Harry spiega alla stampa perché ha deciso di lasciare il suo ruolo ufficiale.

L’inizio del 2020 è stato scosso da una bomba mediatica che ha minato le fondamenta della famiglia reale britannica. Il principe Harry e la moglie Meghan Markle hanno infatti annunciato di aver deciso di abbandonare il loro ruolo istituzionale. Una decisione che ha sorpreso molti, ma che rappresenta l’evoluzione di una tensione cominciata subito dopo il loro matrimonio. Per mesi, infatti, si è parlato di come il rapporto tra i due duchi del Sussex ed il resto della famiglia reale fosse teso. Secondo i rumor, in parte confermati da un’intervista di Harry in un documentario, la distanza tra loro ed i duchi di Cambridge si fosse acuita nel tempo.

Leggi anche ->L’allarme del Principe Harry: “Meghan vittima come mia mamma Diana”

Ad inizio dicembre, poi, la scelta di non passare le vacanze di Natale in Inghilterra aveva generato un’altra sequela di indiscrezioni sul rapporto tra Meghan e la regina Elisabetta. Insomma per i media britannici c’erano pochi dubbi sul fatto che le relazioni fossero logore. Ciò nonostante probabilmente nessuno si attendeva che Harry avrebbe preso davvero quella decisione o che l’avrebbe presa con quella celerità.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Principe Harry: “Non avevo altre opzioni”

Ovviamente l’annuncio ha creato nuove illazioni sulle motivazioni che hanno portato ad una simile decisione. Per giorni la stampa internazionale si è interrogata sul motivo di quella scelta ed oggi proprio Harry ha deciso di offrire ai media la propria versione dei fatti. Nel farlo il secondo figlio di Carlo e Diana non si è soffermato su singoli episodi, ma ha parlato in generale sul bisogno di prendere le distanze. Il duca del Sussex ha infatti cominciato la conferenza dicendo: “Voglio che sentiate la verità da me, per quanto mi è possibile condividere – non come principe o duca ma semplicemente come Harry, la stessa persona che molti di voi hanno visto crescere per 35 anni – ma con una prospettiva più chiara”.

Dopo aver spiegato che ama ed amerà per sempre l’Inghilterra ed aver ringraziato tutti quelli che lo hanno visto crescere con sguardo benevolo, Harry va al punto della questione: “Quando ci siamo sposati con Meghan eravamo felici, speranzosi ed eravamo qui per servire. Per queste ragioni mi ha portato grande tristezza l’essere arrivati a questo. La decisione che abbiamo preso io e mia moglie di fare un passo indietro non è stata presa con leggerezza. Ma dopo mesi di discussioni e anni di sfide. Non c’era realmente un’altra opzione. Voglio sia chiaro che non andremo via e sicuramente non andremo via da voi. La nostra speranza era di continuare a servire la Regina, il Commonwealth, la mia associazione militare, ma senza fondi pubblici. Ma questo purtroppo non era possibile”.