Home News Caso Gregoretti: la Lega vota a favore del processo a Salvini

Caso Gregoretti: la Lega vota a favore del processo a Salvini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:51
CONDIVIDI

Svolta inattesa nel Caso Gregoretti: la Lega vota a favore del processo a Matteo Salvini, la ricostruzione dell’accaduto e le accuse.

C’è un colpo di scena nel caso della nave Gregoretti: oggi si riuniva la Giunta per le autorizzazioni del Senato e nonostante l’assenza della maggioranza, è prevalso il no.

Leggi anche –> Caso Gregoretti, Salvini fiducioso: “Conto di passare il 2020 a piede libero”

Questo significa che il leader della Lega ed ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini, verrà processato per questi fatti. Nelle scorse settimane, si è appreso che il Tribunale dei Ministri ha inserito Matteo Salvini sul registro degli indagati per il caso della Nave Gregoretti.

Leggi anche –> Sanremo 2020 | Salvini contro Junior Cally: “la violenza a casa tua, non in pubblico”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cosa è accaduto alla Gregoretti e le accuse a Salvini

Caso Gregoretti, Salvini rischia fino a 15 anni

I fatti risalgono allo scorso luglio: 131 migranti salvati nel Mediterraneo vennero trattenuti a bordo della nave per molto tempo. L’allora ministro dell’Interno è stato accusato di sequestro di persona ed ora corre il rischio di andare a processo ed essere condannato a 15 anni di reclusione. Lo stesso Salvini aveva reso pubblica l’indagine sul suo conto.

Aveva infatti spiegato: “Rischio fino a 15 anni di carcere. Ritengo che sia una vergogna che un ministro venga processato per aver fatto l’interesse del suo Paese”. In più occasioni, si era poi detto pronto ad affrontare il processo, non lesinando accuse nei confronti dei suoi ex alleati del Movimento 5 Stelle, al governo con lui all’epoca dei fatti.

La svolta: la Lega vota per il processo a Salvini

Il leader della Lega, in precedenti dichiarazioni, si è detto certo di cosa accadrà: “Conto di trascorrere il 2020 a piede libero. Domattina voglio guardare in faccia quelli con cui abbiamo condiviso scelte di governo ed oggi hanno cambiato idea”. Nei giorni scorsi, la maggioranza di governo si era scagliata contro la riunione della Giunta per le immunità del Senato e la proposta del presidente Gasparri di negare la richiesta di autorizzazione a procedere.

Oggi la Giunta si è riunita e si è arrivati alla svolta: la Lega ha votato contro la proposta di Gasparri, che è così stata bocciata con 5 voti contrari e 5 favorevoli dei quali 4 esponenti di Forza Italia e uno di Fratelli d’Italia. Arriva così dalla Giunta il via libera al processo contro l’ex ministro Matteo Salvini per il caso Gregoretti. La palla passa ora al Senato.

Matteo Salvini a Bologna