17enne decapitato e smembrato: la Polizia arresta il sospetto omicida

In manette è finito un ragazzo di 24 anni: secondo gli investigatori è lui il responsabile dell’efferato omicidio del 17enne irlandese Keane Mulready-Woods.

Un ragazzo di 24anni sospettato di essere coinvolto nell’omicidio di Keane Mulready-Woods, il 17enne il cui corpo decapitato e smembrato è stato trovato giorni fa a Dublino, in Irlanda, è stato arrestato dalla Polizia nelle prime ore di questa mattina e dovrebbe comparire a breve in tribunale.

Il mandato per il suo arresto, precisano gli agenti, non è legato alle indagini per l’omicidio del 17enne, ma riguarda un altro caso. Da giorni la Polizia era impegnata in un’importante caccia all’uomo, con pattuglie impegnate a sorvegliare l’aeroporto e il porto di Dublino nel timore che il responsabile dell’efferato delitto potesse fuggire in Inghilterra.

Leggi anche –> Ragazzo decapitato e smembrato in un efferato omicidio

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La verità sulla tragica morte del 17enne

Una fonte della Polizia irlandese citata dall’Irish Mirror fa sapere che “un individuo di sesso maschile comparirà davanti all’Alta Corte” per aver “ripetutamente violato le condizioni relative all’obbligo di firma giornaliero presso un commissariato di Polizia locale”. La notizia è stata accolta con un certo sollievo dalla comunità locale, profondamente turbata dal brutale delitto costato la vita al 17enne. Gli investigatori stanno ora indagando per verificare se il killer abbia ucciso per vendetta per un altro omicidio o attacco recente.

EDS