Bimba sbranata da cane | padre muore prima della sentenza

Un uomo, papà di una bimba sbranata da cane di famiglia, è deceduto appena prima della sentenza in appello su questa tragedia.

Bimba sbranata da cane
Bimba sbranata da cane muore anche il padre FOTO viagginews

Si aggiunge un altro drammatico avvenimento a quello della bimba sbranata dal cane di famiglia. Suo padre, Pietro Guarini, è morto a 53 anni, e giusto a poche ore di distanza da una sentenza fissata in tribunale a Trieste.

LEGGI ANCHE –> Uomo sbranato da cani | erano della fidanzata | ucciso in casa | FOTO

Con la Corte d’Appello pronta ad assolvere da qualsiasi capo di imputazione la mamma e lo zio della piccola, che si chiamava Astrid Guarini. In primo grado entrambi furono condannati, ma poi gli altri gradi di giudizio hanno portato ad una assoluzione in comune perché non sussiste l’ipotesi dell’omicidio colposo connessa alla omessa vigilanza del cane. L’animale apparteneva all’uomo, la madre della bimba sbranata dal cane risultava imputata invece perché presente quando è avvenuta la tragedia. Il tutto avvenne il 25 maggio 2015 a San Martino al Tagliamento, con Cloe, un pastore tedesco, che all’improvviso aggredì la povera Astrid.

LEGGI ANCHE –> Pit Bull azzanna bambine, cane di famiglia come una furia su due sorelline

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Bimba sbranata da cane, madre e zio assolti in appello

Ma per il giudice tale evento fu un qualcosa di imprevedibile, non ascrivibile ad una omessa sorveglianza del quattrozampe. Quanto avvenuto aveva allontanato ulteriormente Pietro Guarini dalla moglie. L’uomo non ha mai saltato una udienza in tribunale e si trovava a Trieste in albergo con suo padre. Purtroppo però è morto nel sonno, presumibilmente per un infarto. La morte della figlioletta lo aveva anche esposto a degli importanti problemi cardiaci. Il cane in questione era sempre stato abituato a stare con i bambini. E ci sono anche delle foto che lo ritraggono assieme alla povera Astrid.

LEGGI ANCHE –> Il selfie col cane finisce in tragedia: 17enne massacrata a morsi

Il cane sottoposto a rieducazione

In seguito alla disgrazia, il pastore tedesco è stato sottoposto a processo di rieducazione per cani difficili, durato diversi mesi. Secondo la parte civile però non si può parlare di situazione di imprevedibilità in casi come questo. La prudenza non è mai troppa ed un cane costituisce sempre e comunque un pericolo per dei bambini così piccoli.