Home News Grande Fratello Vip, Pupo attacca: “Gogna mediatica ipocrita”

Grande Fratello Vip, Pupo attacca: “Gogna mediatica ipocrita”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:45
CONDIVIDI

Ospite di Alfonso Signorni al Grande Fratello Vip, Pupo si scaglia contro la gogna mediatica architettata ai danni dei concorrenti rei di frasi sessiste.

In questi giorni chi segue il Grande Fratello Vip saprà che le frasi pronunciate da Salvo Veneziano, ex concorrente anche del primo Grande Fratello, gli sono valse l’esclusione dal programma. Il pizzaiolo siciliano si è lasciato andare a dei commenti sessisti dopo una discussione con Elisa De Panicis e la direzione ha deciso (per dare il buon esempio) di estrometterlo dalla competizione. Come atto punitivo, inoltre, Patrick, Pasquale e Sergio, anche loro rei di frasi e comportamenti sessisti, sono stati mandati nel tugurio.

Leggi anche ->Grande Fratello Vip, scoppia il caso Antonio Zequila: “Fidanzata segreta”

Qui i tre concorrenti hanno incontrato alcune vittime di violenza ed hanno avuto modo di parlare con loro, capire le loro sofferenze. La scelta di Signorini e dei produttori non è piaciuta a Pupo, il quale pensa che tutto il clamore generato dalla vicenda sia stato trattato con un alto grado di ipocrisia.

Leggi anche ->Grande Fratello Vip, Elisa De Panicis rischia la squalifica: cosa ha fatto

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Pupo attacca il Grande Fratello: “Gogna mediatica ipocrita”

Chiamato dal padrone di casa a commentare la punizione dei tre concorrenti, Pupo si discosta dai commenti generali e cerca di fare capire che quello utilizzato dal programma non è il modo giusto di trattare un argomento così delicato: “Io sono stato qui, ho ascoltato con molto interesse, non ho voluto commentare, ma se me lo chiedi ti posso dire sinceramente che sono argomenti che normalmente io non commento volentieri, sono ricchi di ipocrisia. C’è molta ipocrisia anche nella gogna che stiamo mettendo addosso a questi quattro ragazzi”.

A quel punto Signorini cerca di bloccarlo, ma Pupo insiste per completare il proprio pensiero: “Perdonami, ma se mi chiedi un pensiero… loro hanno detto cose tremende, la forma è sbagliatissima e quello che non si può sentire di quelle cose è la volgarità e l’ignoranza. Sto parlando di ignoranza, ma non di cattiveria; ignoranza nel senso che loro non sanno neanche quello che dicono. Anche le loro scuse, lo dico con simpatia, sono scuse di poveri ignoranti, loro non sono neanche in grado di chiedere scusa, ragazzi. Comunque hanno fatto una cosa totalmente sbagliata”.