Gabriele Muccino ritira la querela a Silvio: polemica con Selvaggia Lucarelli

Il noto regista Gabriele Muccino ritira la querela contro suo fratello Silvio e motiva la sua scelta: polemica con Selvaggia Lucarelli.

(Chris Jackson/Getty Images)

Si è chiusa la vicenda giudiziaria che ha visto protagonisti Gabriele Muccino e suo fratello Silvio. Il noto regista ha ritirato la querela nei confronti dell’attore, più giovane di lui. Quindi ha motivato la sua scelta su Twitter.

Leggi anche –> Emma Marrone bersagliata dagli haters, Muccino la difende: “Insultate me”

Leggi anche –> Elena Santarelli, il gesto clamoroso di Muccino per suo figlio malato

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Botta e risposta tra Gabriele Muccino e Selvaggia Lucarelli

Ci ha tenuto a spiegare infatti Gabriele Muccino: “Oggi ho ritirato la querela contro mio fratello Silvio per diffamazione. Mi interessava che un giudice, con tutti i documenti alla mano, lo rinviasse a giudizio. E questo è accaduto. Non mi interessa la sua condanna. Chiudo così questa parentesi triste e insensata”. In sostanza, il regista sostiene che non voleva la condanna di suo fratello, ma dimostrare in qualche modo di avere ragione.

Motivazioni che non piacciono a Selvaggia Lucarelli, che replica: “Ok, però a) se si denuncia per una questione di principio, va ricordato che le questioni di principio impegnano la macchina giudiziaria e costano soldi ai contribuenti b) se la questione era il principio serviva il processo, il rinvio a giudizio non è una prova di colpevolezza”. Il regista ribadisce “Manca la lettere c: si tratta di tuo fratello”. Ma in molti ne criticano la scelta di denunciare il fratello e farlo oggetto di querela: “Non vi potete mandare a quel paese in privato come fanno tutti?”, chiede un utente.