Rissa Ikea | volano i piatti ed una bambina viene ferita

A Roma una rissa all’Ikea finisce con il ferimento di una bambina, del tutto estranea al putiferio scatenato da due clienti in fila e dalla moglie di uno dei due.

Rissa Ikea
Rissa Ikea | volano i piatti ed una bambina viene ferita

Scoppia la rissa da Ikea a Roma, nel punto vendita situato all’Anagnina. E vola di tutto, al punto che una ragazzina di 11 anni ha rimediato anche una ferita ad una gamba. Nulla di grave, ma è un episodio da guerriglia urbana.

LEGGI ANCHE –> Bimbo ucciso da un mobile: Ikea risarcisce 40 milioni di euro

Tutto avviene verso ora di pranzo di domenica 12 gennaio 2020, con molti clienti presenti nonostante l’orario. Un anziano ed un altro uomo, di mezza età, finiscono presto con l’alzare la voce l’uno con l’altro. Colpa di chi ritiene di avere ragione nel dovere fare la fila al bar. C’erano diverse altre persone e nel giro di qualche minuto i due contendenti hanno perso la pazienza in maniera reciproca. La rissa all’Ikea sembrava essere stata sventata sul nascere da parte del pronto intervento di alcuni addetti alla sicurezza. Ma tempo qualche minuto ed i duellanti hanno avuto un nuovo – e questa volta fatale – incontro ravvicinato.

LEGGI ANCHE –> Ikea, arrivano in migliaia per giocare a nascondino: serve la polizia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Rissa Ikea, la moglie di uno dei duellanti lancia un piatto alla cieca

Ma stavolta ci si è messa anche la moglie dell’anziano, che non si è posta alcun problema nel prendere un piatto per scagliarlo contro il rivale. Obiettivo mancato, in compenso la signora ha preso in pieno altre persone lì vicino alle casse, raggiunte dalle schegge. Diversi anche i bambini presenti, con la 11enne che più di tutti ha riscontrato dei problemi. Gli addetti Ikea presenti hanno subito provveduto a tranquillizzarla ed a medicarla. Ancora una volta la sicurezza – e questa volta anche i carabinieri – sono intervenuti per fermare questa pazzia. I militari dell’arma hanno preso le generalità dei responsabili di questa rissa. Ora resta da vedere se ci saranno delle denunce.

LEGGI ANCHE –> Furti all’Ikea, scoperto sistema fraudolento da parte di 30 dipendenti